Stampa
17
Gen
2011

LAZIO SAMPDORIA 1 A 0. OCCASIONE PERSA

Pin It

Lazio Sam 1 a 0 .La Doria  perde una partita priva di emozioni e di una grande pochezza tecnica.Sampdoria punita dalla sua partita spropositatamente tattica contro una Lazio che giocava a ritmi fragili e solamente dolci per i piedi di alcuni suoi protagonisti.
La Lazio seconda in classifica è lo specchio di questo brutto campionato di livello basso.
Anche se Di Carlo ha dovuto fare a meno della difesa titolare , i tre sostituti Dessena Volta e Accardi sono stati  tra i migliori in campo, dopo aver premuto solo nei primi di gara ha abbassato il ritmo mettendosi nella condizione di non soffrire  il giuoco laziale ma di controllare solamente   le occasionali invenzioni dei singoli biancocelesti.    
La Sampdoria, troppo vogliosa di non rischiare  ha pagato anche la cattiva giornata e la pessima condizione   di Pazzini , Pozzi, Macheda , mai veramente pericolosi dalle parti di Muslera.
Prova troppo di contenimento del capitano Palombo e Tissone a centrocampo contro il folto e lento centrocampo laziale, incasinato nei ruoli e  mai lucido .
Ledesma il regista dei capitolini sembrava un metronomo dei vecchi  tempi quando il pallone era veramente di cuoio..
Tardiva la sostituzione  di Tissone con Poli al 22’ del secondo tempo, il giovane non è riuscito ad entrare in partita.
Piaciuto Dessena schierato terzino destro al posto di Zauri,  tutto fumo e niente arrosto gli esterni blucerchiati.
Macheda , emozionato contro la squadra del cuore solo venti minuti in campo ma poco incisivo.
Di Carlo ha  fatto la fotografia della partita dicendo:”  «Siamo stati puniti nell’unico errore che abbiamo commesso. Pazzini non ha segnato, Kozak sì». Un’analisi attenta a bocce ferme gli farà meditare perché ha continuato a coltivare , anche dopo aver visto la Lazio in campo per tutta la
 partita: pareggiare.
Un’ errore contro questa Lazio, dove vola solamente l’Aquila ad inizio partita.
Il Gol di Kozack è in fuorigioco di millimetri , di un braccio, ma il ceco, l’unico che superava il metro e novanta centrimetri  ha colpito da solo nel cuore dell’area doriana…  
( LINO MARMORATO)