Stampa
09
Apr
2011

LECCE AL FERRARIS CONTRO LA SAMP

Pin It

Colpo del Lecce  che ha inflitto la prima sconfitta nel 2011 all’Udinese di Guidolin, battuta per 2-0 .  Al Via del Mare i giallorossi di De Canio si sono  imposti  meritatamente grazie alla prima doppietta in Serie A del giovane Bertolacci, autore di   entrambe le reti .
Il Lecce ha vinto meritatamente contro i friulani  crescendo progressivamente prendendo il controllo del giuoco per quasi tutta la partita.
Gli uomini di Guidolin  nella ripresa hanno tentato di ribaltare il  giuoco ma le ripartenze fulminee e la dinamicità  degli uomini di De Canio non gli hanno permesso di attaccare la profondità per servire in velocità Sanchez, ingabbiato,  e Di Natale.
La buona  prova del Lecce che rispetto alle altre partite ha  sfruttato  due delle tante occasioni capitate, ha aperto tante speranze per la permanenza in Serie A ai
pugliesi :  già a fine partita  avevano una sola ide in testa , giocatori, tecnici e dirigenti giocarsi  gran parte delle possibilità di restare in A contro la Sampdoria a Genova.
Bravo Mister De Canio a non far funzionare la solita tattica dell’Udinese di attendere l’avversario e ripartire, costringendo con un pressing asfissiante, come il caldo, con raddoppi di marcatura a far giocare lentamente i friulani e non permettendo di servire i due tenori bianconeri: Di Natale  Sanchez.
Il Lecce gioca con il 3 5 2 , orfana di capitan Giacomazzi squalificato De Canio ha scelto Munari in regia e il giovane Bertolacci,classe 91 scuola Roma , l’uomo partita con i suoi gol partendo tra le linee avversarie.
De Canio  e la sua band sono partiti Salento con molte certezze di cambiare  il loro cammino in campo esterno: 2 vittorie, 3 pareggi , 10 sconfitte, 12 gol fatti e 21 subiti.
De Canio in settimana prima di ogni allenamento ha ricordato la partita di andata a Via del Mare contro i blucerchiati finita 3 a 2, grazie a degli episodi,  ricordando che Pazzini autorete della  tripletta non c’è più e che giocarono 56 minuti con l’uomo in meno(espulso Chievanton) e sotto per 2 a 0 alla fine del primo recupereranno in 8 minuti il pareggio.



Contro la Samp qualche problema in difesa con Ferrario alle prese con una distorsione e qualche dubbio a centrocampo con un ballottaggio tra Giacomazzi  e Munari .
Il modulo era confermato  fino alla partitella del giovedi  il 3 4 1 2 .  De Canio contro la Samp era  intenzionato a non  dare spettacolo di giuoco con  Cavasin che  punterà nuovamente sul centrocampo a 5 giocatori, e voleva  ordinare  di scavalcare il centrocampo per permettere alla velocità di Jeda, Di Michele e Bertolacci di vedersela contro la difesa della Doria nell’uno contro uno.
Nell’ultimo allenamento prima  di partire per Genova ha perso Ferrario e  Gustavo in difesa e Jeda ha accusato qualche dolorino muscolare, allora potrebbe, se non bluffa, giocare più coperto con un 4 5 1 , con un centrocampo mobile per non dare punti di riferimento all’altra maginot in mezzo al campo dei blucerchiati o meglio un 4 4 2 . ( LINO MARMORATO)