Stampa
02
Apr
2010

LIVORNO TRA SERIE B SBERLE E CONTESTAZIONI

Pin It

Livorno, brutto, disperato è ormai con un mezzo piede in B ha pareggiato l’ultima  contro il Bari all’Ardenza per 1 a 1 , salvato da Tavano in extremis. Saccani l’arbitro ha dovuto sospendere la partita per 2’ per i ripetuti lanci di petardi da parte dei tifosi labronici.
Il Livorno non vince dal 10 gennaio ultima partita del girone di andata e la contestazione dei tifosi è scoppiata prima dell’inizio della partita e dopo.
Il Livorno contro il Bari ha dato l’impressione di essere già retrocessa: agonizzante , vuota nel cervello e nel carattere, grave per una squadra che deve giocarsi il futuro ancora in sette giornate di campionato.
Il solito pirotecnico, a parole,   tecnico Cosmi  quando gli viene rivolta la domanda sulla mancanza di qualità dei labronici,  la spedisce  ai dirigenti dicendo: “Io ci metto la faccia, non il posteriore”.
Cosmi si schiera anche con i tifosi amaranto dopo gli incidenti 
dichiarando: “ togliere il tifo alla squadra e come togliere il mare a Livorno”.
Un film già visto dell’Uomo del Fiume quando sedeva sulla panchina rossoblu genoana: allenare anche i tifosi oltre la squadra.
Nella sua analisi della partita Cosmi si è dimenticato di far capire perché continua a dire di giocare con il 4 3 3 in realtà un 3 5 2 con Di Gennaro più a centrocampo che in attacco.
Cosmi non ha spiegato ai tifosi labronici perché contro il Bari ha fatto giocare il riesumato Mozart, stonato nel fisico con una condizione al lumicino.
Unico giocatore da salvare dei livornesi e probabilmente anche rimpianto dai genoani e Rubinho, anche contro il Bari il portiere ha salvato per tre volte la sua  porta  dal raddoppio di Meggiorini del Bari.
Oltre la squadra e il modulo Cosmi e Spinelli dovranno scegliere con che maglia giocare contro il Genoa : i tifosi labronici hanno intimato ai giocatori di non usare più la maglia amaranto, ma quella gialla gradita al Presidente.
All’ultimo allenamento preso a sberle l’attaccante Tavano, con Spinelli in versione rossoblu genoana che chiede al Sindaco di trovare un’acquirente per i labronici.
Formazione e tattica da decidere da parte di Cosmi specialmente in difesa orfana dell ex meteora rossoblu Esposito, Perticone e con Dinz e Rivas alle prese con guai muscolari.
Dal centrocampo in su spazio a Raimondi,  Pulzetti, Mozart, Moro e ballottaggio tra Pieri e Di Gennaro ed anche in attacco dubbio tra Lucarelli e Danevilcius, se Tavano si sarà ripreso dallo  shock della sberla ricevuta.