Stampa
29
Nov
2011

Malesani: quando un titolo allunga la panchina !

Pin It

altLa prestazione di Cesena dei calciatori rossoblu a favore dell’allenatore, il nuovo giuoco al Manuzzi, hanno nuovamente convinto Preziosi di continuare sulla strada intrapresa con Malesani dalla primavera scorsa. La vita(calcio)…è una cambiale diceva Totò, di questa frase del comico

napoletano, è consapevole il tecnico rossoblu. Saranno i prossimi risultati, fino a Natale, insieme al giuoco a giudicarlo e non la partita con il Milan. Qualche giornalista a livello nazionale , per colpa della tecnologia e dello scoop subito, per di più subito trasmesso rapidamente dai copia-incolla, deve tornare all’antico e non essere lanciatore di notizie inventando ogni volta “voci-macchiette”, inedite e imprevedibili. Per la partita contro il Milan le speranze del Vecchio Balordo , visti i risultati dell’ultima giornata di campionato del diavolo e Grifone, di uscire indenne sono al lumicino. Preziosi ha annunciato un Genoa da battaglia , Malesani e i calciatori lo accontenteranno. Malesani non è un presuntuoso e non giocherà con moduli con strane pretese come il Chievo

di Di Carlo domenica scorsa(4 3 1 2 ) lasciando spazi e giuoco a Ibra e compagni. Per fare risultato e non fare brutta figura , indipendentemente dal modulo , Malesani chiederà ai suoi ragazzi una partita dove la pressione, la corsa, i raddoppi di marcatura, dovranno essere il doppio dei rossoneri. Importante da parte di tutti e non solo dei calciatori genoani , essere vittime predestinate del Diavolo rossonero. Il Genoa 2011/2012 si avvicina alla Fiorentina del 1997/1998: una “ mina vagante” che perdeva con le piccole e metteva in soggezione le grandi squadre. Anche a Firenze, Malesani partì con il freno a mano tirato(con risultati peggiori) rispetto a quelli rossoblu attuali , ma alla lunga stregò la tifoseria viola che come quella rossoblu non ama concedere cambiali in bianco. Per uscire dalla crisi con la Fiorentina ebbe l’appoggio di tutti i giocatori a disposizione, come sta succedendo al Grifo , anche se non bisogna dimenticarsi che il centravanti della Fiorentina era Battistuta, riportato dal “Male” a vertici più alti del calcio non solo italiano.

La storia parallela con quella Fiorentina potrebbe continuare a gennaio alla viola arrivo Edmundo, al Genoa : Ze Eduardo. Ze Love potrebbe anticipare i tempi e vista la necessità andare in panchina contro il Milan. Malesani dovrà trasmettere le parole di Steve Jobs nello spogliatoio: “Siate affamati e folli inseguite i sogni “. Io sono uno di questi essendo, testimone oculare di un Parma Milan del 1998, vinta dai ducali 2 a 0. Gara che arrivo al Tardini dopo due pareggi ed una sconfitta in casa del Perugia. Non sono l’avvocato di Malesani o il difensore calcistico, ma come Preziosi credo che Malesani possa lasciare un’impronta e se non arriverà, probabilmente sarà lui il primo a ritornare nella pianura padana. E’ la seconda volta nel giro di un mese che Malesani prende una fiducia ad “orologeria” da parte dei media. Non è contento, ma, difficilmente ripeterà l’intervista greca per la gioia di altri cronisti di apparire su You Tube per decenni.( Lino Marmorato) table border="0">