Stampa
11
Ott
2007

MARCO BORIELLO: LA FIGURA VINCENTE DEL CALCIO ITALIANO

Pin It

Borriello , ora i paragoni si sprecano. In   questo inizio di campionato è stato detto tutto e il suo contrario.Marco Borriello ha esordito tra i professionisti nel gennaio 2001 aTrieste,dopo ha giocato ha Treviso Milan,Empoli, Milan Reggina Sampdoria Treviso Milan.  Genoa  quest’anno, grazie a Preziosi è alle sue scommesse vincenti nel calcio.
Adesso a 25 anni è la nuova figura vincente del calcio italico. Impossibile che nessuno abbia scoperto prima,dandogli fiducia, le sue attitudini di attaccante di razza,punta che fa reparto da solo.

Il Genoa lo accolto come un figlio, chi in giovane età a perso il papà , tutte queste sensazioni se le sente addosso. Il Genoa gli ha offerto continuità di gioco. Difficile trovarla nel Milan, mandava Borriello in Tribuna e Olivera in campo. Difficile quando sei sempre in prestito giocare. Difficile quando incontri allenatori che guardano quali shampoo usi o profumi o quante volte ti pettini, prima di valutare i piedi   del giocatore.

                                                       

Il gol contro il Cagliari, peccato che lo ha fatto al Ferraris.Se il sombrero del  El nino, il soprannome di Marco dovuto al ciclone,  a Canini,nazionale Under 21 del Cagliari  , lo avesse fatto Messi, Ronaldinho o Kaka, qualche giornale e Tv avrebbero fatto l’edizione straordinaria.
L’importante adesso lasciarlo tranquillo,farlo esplodere definitivamente per le fortune del Genoa, in campo e fuori,  è in comproprietà libera con il Milan, un altro Quagliarella sulla sponda rossoblu,   e della Nazionale di Donadoni, con Totti  Del Piero e Inzaghi fuori dalla nazionale, potrebbe essere l’asso della manica ai prossimi Europei, iniziando  dalla trasferta in Scozia di Novembre, dove occorreranno giocatori  senza paura.

                                          Lino Marmorato