Stampa
07
Apr
2010

MENO QUATTRO AL DERBY DELLA LANTERNA

Pin It

La Samp a Bogliasco non con il cuore nelle rose, ma con il cuore dei tifosi accorsi numerosi alla ripresa dei lavori. Del Neri rispetto alla gara di andata contro il Genoa confida nei nuovi 5
innesti: Storari, in porta, Zauri , Lucchini in difesa, Semioli e Guberti sulle corsie laterali per cercare di vincere il derby  targato numero 102 della Lanterna.
Dopo aver fatto il computista nella sua Verona il tecnico della Doria , lasciando a riposo i diffidati è consapevole  che la stracittadina, potrebbe lasciare codazzi nella rosa con i diffidati:  Antonio Cassano, Gastaldello, Padalino, Pazzini e Marco Rossi, e gli avvenimenti disciplinari da derby sempre all’ordine del giorno:  dopo il derby la Doria giocherà con Milan e Roma.
Del Neri allenatore navigato è conscio che psicologicamente la partita della Doria e’ più  difficile :vincere il derby per la mezza superiorità cittadina annuale serve soprattutto ai tifosi, ma lasciare l’Europa per trascinamenti  da grinta da derby,  alla fine sarebbe una magra  consolazione.
Tutti a disposizione i giocatori  della Samp, eccetto i lungodegenti Pozzi e Castellazzi e lo squalificato Accardi. Domani partita amichevole con i Dilettanti della Polis Culmv.
Il Genoa a Pegli conta i feriti ai 7 di ieri mattina prima di iniziare la ripresa dei lavori bisogna aggiungere Fatic,(8) distorsione al ginocchio, ed anche  per Amelia problemi muscolari(9): notizia  raccolta tramite sms in mattinata.
Sono 7 i giocatori convocati dalla Primavera rossoblu. Domani niente doppio allenamento, ma solamente uno al pomeriggio a porte chiuse.
La piccola  buona novella  arriva dal sito del Genoa: “Dainelli, Acquafresca e   Tomovic  svolgono lavoro differenziato sul terreno di giuoco”.
La speranza dei tifosi rossoblu  che non sia solo per la Primavera arrivata in Liguria.
Difficile capire se uno dei tre infortunati prossimi al rientro sia già disponibile per la stracittadina.
Al buio  non sappiamo se hanno svolto  solamente semplice corsa  o cambi di direzione e variazione con scatti: la seconda ipotesi sarebbe anticamera del ritorno in gruppo.