Stampa
03
Mag
2011

MENO SEI AL DERBY DELLA LANTERNA: IL SILENZIO E' D'ORO

Pin It

E’ iniziata la lunga settimana  che porta al 104° Derby della Lanterna.
La prima boutade , in una conferenza stampa ufficiale, e non dentro il bar di Via Garibaldi è stata del Sindaco Vincenzi: “Siamo unica famiglia, si può litigare, ma bisogna stare uniti”.
Signor Sindaco il silenzio è d’oro ! La differenza tra la politica e il calcio, specialmente nel derby, non è come in Consiglio comunale tra destra e sinistra…dove si dovrebbero  curare gli interessi di  tutti !
Non al Sindaco ma a  tanti altri pasticcieri ha risposto Preziosi: “Giocheremo alla morte per vincere”.
Il rischio elevato della classifica della Samp crea allarme in Questura  ed in Prefettura.
Prevale la volontà di spostare il prossimo orario del derby.
Un danno per la Samp Signor Sindaco che potrebbe non  giocare sui risultati delle concorrenti impegnate al pomeriggio.
Stesso campanello d’allarme arriva da Lecce e da Cesena che chiederanno la contemporaneità delle partite in Lega.
 La prova TV per le parole di Pozzi sembra naufragare vedendo le immagini televisive con l’arbitro troppo vicino per non aver sentito …frasi blasfeme.
Oggi la ripresa a Pegli e a Bogliasco.

Al Pio Signorini oggi porte aperte e bocche chiuse. Rientrano da squalifica Dainelli , Milanetto e Palacio.Buone possibilità di aggregarsi al gruppo di Veloso.
Per Marco Rossi dopo 12 giorni di super lavoro( 6 ore al  giorno) , oggi accertamenti clinici. Il Capitano non vuole  rinunciare  al  derby , da roulette russa per la Doria !
A Bogliasco da monitorare le condizioni  di Martinez e Padalino e curare in particolare i guai di Gastaldello e Pozzi, che giocano , anche se non al meglio. Da Giovedì pomeriggio ritiro a Novi Ligure nella terra di Coppi e Girardengo. ( LINO MARMORATO)