Stampa
08
Mag
2010

MILAN DA ANNO ZERO AL FERRARIS CONTRO IL GRIFO

Pin It

Il Milan con la vittoria contro la Fiorentina ha puntellato il terzo posto in classifica.
Leonardo il tecnico ha ricevuto  attestati  di stima da parte di tutto S.Siro non per la vittoria contro la Viola ma per la sua conferenza stampa pre partita modello Santoro ad  “Annozero” nei confronti di Berlusconi.
Leonardo il neofita tecnico ad inizio stagione ha lavorato bene e in condizioni non facili visto quello che gli passato la proprietà.
Il Milan a Genova sponda rossoblu con un solo obiettivo non perdere per cercare di raggiungere la matematica certezza del terzo posto in classifica.
S.Siro ha scelto Leonardo ed ha snobbato Berlusconi, ma il tecnico rosso nero dopo aver scoperto di essere incompatibile con il Cavaliere continua a fare il testardo, anche contro la Fiorentina ha patito e non poco il suo modulo fantasia  brasilera
4 2 1 3  , trasformato alla ricerca delle rete in un 4 2 4 .
La spettacolarità del  giuoco del Diavolo è inconfutabile ma  si è dimostrata solo a sprazzi in questo campionato e  quando tutti gli attori recitavano al pieno della forma.
La sfida con i Viola è stata  povera di contenuti tecnici ed esteticamente imbarazzante. Il  Milan è in apnea e il giuoco di Leonardo è smarrito , la differenza per ottenere  e mantenere i sogni Champions senza preliminari viene fatta dal  senso di appartenenza ai colori sociali della Vecchia Guardia e la tecnica non dimenticata dei giocolieri.
Leonardo alla fine della partita ha mandato all’aria tutto l’affetto di S. Siro, con una frase diretta può darsi a Berlusconi , ma sibillina :”Ho compreso che solo pochi capiscono veramente di calcio”;  troppo visto il giuoco attuale del Milan per essere così saccente.
Squalificato Ambrosini dentro Flamini   o  Gattuso ormai confinato stabilmente tra le riserve come Pippo Inzaghi.. Ballottaggio tra Zambrotta e  Abate sulla corsia di destra.
Leonardo ha tante colpe sul giuoco rossonero ,  ma Berlusconi e la Società di
più : vendere Kaka va bene,  ma soffiare Yepes al Chievo , giocatore di 34 anni lascia poche speranze per il  futuro ai  rossoneri  di contrastare Mourinho e l’Inter.