Stampa
29
Gen
2009

MILAN GENOA 1 A 1. ALTRA SINFONIA ROSSOBLU

Pin It

Notte magica inseguendo il Gol,sotto il cielo di un campionato genoano, non cantava esattamente così la Nannini con Bennato,ma è la fotografia esatta del Grifo a S.Siro. Gol arrivato con il Principe Milito a 4  minuti dal termine della partita, quando il Genoa aveva sfiorato per 3 , gol su azioni corali.
Partita preparata bene da Gasperini, nella prima parte di partita. Genoa in contenimento del Diavolo nel primo tempo, con baricentro basso ,che permetteva pressing  alto dei rossoneri, ma solamente giocate con palloni inattivi e calci da fermi: Micidiali Pirlo che colpiva due traverse, e Beckam che infilava Rubinho. Al gol dello Spice Boys si aggiungeva la contrattura di Thiago Motta al 43’ del primo tempo(almeno due settimane di riposo),dentro Vandenborre  e dal 3 4 3 ,con centrocampo a schierato a rombo, il Grifo passava al  3 4 3 made Gasperini .

Nel secondo tempo lezione di calcio  e di lettura della gara in corso di Gasperini ad Ancelotti.
Lezione di calcio del  Genoa che sfruttava le carenze del Milan che sono la velocità di esecuzione ed il ritmo basso dei rossoneri. Lezioni di calcio a non pressarli alti, per fare sfruttare ali rossoneri  l’unica arma di gioco oltre le punizioni dirette ed indirette:   il lancio lungo e preciso di Pirlo e Beckam. Il rischio di correre a vuoto per i genoani ed essere infilati nell’uno contro uno al momento giusto era   una grande pericolo per la difesa di Gasperini.
Lezione di calcio nel non concedere,  spazi ,riducendo  la velocità di Kaka  e Pato senza mai metri di campo davanti.

Lezione di lettura della gara da parte di Gasperini che azzeccava le mosse con le entrate di Jankovic e Palladino, al rientro dall’infortunio, larghi sulle corsie laterali, mentre Ancelotti  dava fiato alle ripartenze del Grifo cambiando Pato con Ronaldinho e Seedorf con Senderos.

Sugli scudi la difesa rossoblu composta dall’Under 21’ italiana : Bocchetti e Criscito ed dal  martello Biava, il miglior marcatore ad uomo del campionato. Bocchetti Criscito e Biava aiutati da un grande Milanetto ed Juric,  a protezione,  hanno messo la museruola ai brasiliani che andavano regolarmente in gol dopo la cura Dubai e la ripresa del campionato dopo Natale. Juric ha festeggiato la prima convocazione in nazionale,  non con lo spumante,  ma con una prestazione tutta grinta, pressing , sul campo di Gattuso.
Genoa con un solo brasiliano in campo, ma Genoa de Janeiro attraverso il suo gioco.

Non mancheranno le critiche dei soliti ignoti e noti al gol subito da Rubinho, per il piazzamento della barriera e del portiere rossoblu, ci saranno coloro che non si accontenteranno del pareggio; l’importante che domenica paghino il biglietto,oltre a criticare, ed a continuare a spingere il Vecchio Balordo al quarto posto in classifica, conquistato tre settimane fa. Genoa Palermo partita importante e da vincere,il calendario dice che prima di Carnevale ci sarà Roma in trasferta,Fiorentina al Ferraris e Napoli sotto il Vesuvio. Esami da Champions per il Vecchio Balordo, senza aiuti di tutor e Cepu, ma solo attraverso il suo gioco.
29 gennaio : la giornata della memoria rossoblu. Il Genoa a S.Siro l’ha dedicata a Spagna.