Stampa
26
Ago
2011

Non si gioca. Calciomercato

Pin It

altSi gioca o non si gioca . Il tiramolla è finito ed è andato avanti fino alle 13.oo. Non si gioca ! L’ultima mediazione della mattinata era stato un accordo ponte fino alla fine del campionato 2011/2012 e dopo rifare completamente il contratto collettivo dei calciatori, non accettata dalla Lega calcio. Tanti i titoli contro

i calciatori per lo sciopero, difficile chiamarlo con questo nome, perché nessuno ci rimette nulla: “ Lo sciopero dei nababbi”, “Calciatori indifendibili”, “Muro contro Muro” ecc.


Senza fare l’avvocato di nessuno il problema va avanti da lungo tempo e la serrata è stata annunciata da qualche mese. Allora perché nessuno si chiede o mai chiesto perché si è arrivati ad una svolta non prima ma a 48 ore dall’inizio del campionato? Il motivo dello sciopero dei calciatori è conosciuto , anche se per molti è assurdo in relazione ai loro guadagni, , ma non sembra incoerente la loro lotta per una questione di diritti assertivi , invece per la Lega calcio sembra essere arrivata l’occasione giusta per fare saltare il Palazzo di Abete: peggio dei calciatori e delle società. Un Presidente Federale del calcio come Abete , che viene puntualmente delegittimato da Dirigenti di società, anche se molte volte pensano una cosa , ne dicono un ‘ altra e ne fanno un terza, non serve al calcio italiano allo sfascio. Genoa sul campo Malesani cerca la quadratura del campo, anche se gli allenamenti a porte chiuse non indicano altre strade tattiche rispetto alle ultime partite giocate. Domani niente amichevole, allenamento mattutino e dopo il rompete le righe. Calciomercato: Capozucca al lavoro, si dovrebbe mettere nero su bianco in questa giornata lo scambio di comproprietà tra Kucka e Viviano, con aumento di euro al Genoa per il “niet” di Pandev. Il macedone preferisce il Napoli . Kucka dovrebbe iniziare il campionato con il Genoa. Palacio nel mirino non solo dell’ Inter ma anche di squadre all’estero, ma per far decidere Preziosi occorrerà una proposta “indecente”… I tifosi del Genoa stravedono per il codino argentino e sarebbe un buon punto di partenza a prescindere da altri arrivi e partenze. Per molti a Villa Rostan sarebbe un peccato venderlo adesso, per altri forse l’affare sarebbe proprio questo , considerato che il prossimo anno sarebbe più difficile, vista la voglia di tornare in patria di Palacio nel 2013. Rumori di altri trasferimenti in uscita, oltre i soliti noti, fino alla fine del calciomercato. Centravanti, prima punta , bomber il Genoa alla finestra: uno arriverà lo danno per certo a Villa Rostan. Bisognerà avere pazienza fino all’ ultima giornata di calciomercato, anche se qualcuno scopre di essersi dimenticato di Ze Eduardo.( Lino Marmorato)