Stampa
19
Gen
2012

Ottavi di Coppa Italia Tim : Inter Genoa Ore 21

Pin It

altLuci a S.Siro per tante seconde linee neroazzurre e rossoblu . Marino in conferenza stampa dichiara: “’ una partita a cui teniamo anche se la priorità, per la società e per me , è il campionato “. Per l’esordio nella competizione della squadra che detiene il Trofeo dopo la vittoria contro il Palermo lo scorso 29 maggio, aperto solamente per gli

spettatori , il primo anello di S.Siro. Anche Ranieri darà spazio alle seconde linee , non ha convocato: Julio Cesar, Samuel e Pazzini, perso anche Forlan per un altro risentimento muscolare. Marino il tecnico rossoblu non porta a Milano per sua scelta il portiere Frey e su consiglio dello staff medico, Veloso, Gilardino, e Palacio. Tra i venti convocati anche 4 baby del 1993 e 94. Il tecnico rossoblu avrà a disposizione anche Beppe Sculli sbarcato ieri pomeriggio a Pegli. Il calabrese dopo 365 giorni nuovamente al Pio Signorini, può giocare perché dallo scorso gennaio i regolamenti sono cambiati. Non valgono più le partite giocate in altre squadre negli stessi turni eliminatori nelle Coppe ,


nell’ambito del calcio italiano, ma solamente non aver disputato una partita ufficiale nella giornata solare precedente la disputa della partita in cui viene utilizzato il calciatore. Sculli giocò contro il Verona l’ottavo di finale il 10 gennaio 2012. Protagonisti a S. Siro, Thiago Motta e Marco Rossi squalificati per l’ultima giornata del girone di andata. Ranieri il tecnico dell’Inter , anche se in conferenza stampa ha parlato più delle critiche al non giuoco neroazzurro che di Coppa Italia ha detto che farà turnover: "Sì, perché ho dei giocatori che meritano tutti quanti di giocare. Voglio dare a loro l'opportunità, perché se lo meritano. Però, sia chiaro, dobbiamo vincere". Curiosità se la probabile Inter 2 di Ranieri in Coppa Italia ha acquisito le caratteristiche dei titolari. Inter molto utilitaristica che gioca cercando di annichilire gli avversari con le loro stesse armi. Nell’ultimo derby vinto la squadra di Ranieri non ha dovuto impegnarsi più di tanto , il Diavolo ha fatto tutto da solo. Con un giuoco utilitaristico , catenaccio, in 8/11 dietro il pallone appena superato il centrocampo , con cambi anni 80, controbattendo cambio su cambio, Ranieri ha battuto Allegri per 1 a 0 . Il Milan ha giocato male e Ranieri per punirlo ha giocato semplicemente aspettandolo in maniera cinica. Bravo Ranieri a capire le difficoltà dell’Inter della prima parte di stagione . Non sarà un “biscione” bello da vedersi, ma dopo la cura del nuovo tecnico ha una sua identità di giuoco. Una peculiarità importante inculcata da Ranieri ai suoi talentuosi calciatori, ma bolsi, è stata quella di averle fatto capire che essendo in debito di ossigeno dovevano far viaggiare il pallone per sfruttare le loro qualità nell’uno contro uno. La partita di Coppa Italia è una gara secca , l’Inter dovrà attaccare se vorrà qualificarsi dovrà fare giuoco. Giocare bene? Difficilmente è riuscito agli uomini di Ranieri anche nelle precedenti partite vinte a S. Siro, solo la qualità dei singoli, la robustezza, ma anche statica, della difesa e la ripresa di Milito ha fatto tante volte la differenza contro gli avversari L’Inter 2 è tutta da scoprire , se giocheranno veramente tutte le seconde linee potrebbe essere questa: 4 4 2 con Castellazzi in porta , Zanetti, Ranocchia, Cordoba, Chivu in difesa, Faraoni, Poli, Thiago Motta , Obi a centrocampo, Snejider e Castaignos in avanti. La probabile formazione del Genoa ha un solo dubbio Rossi terzino destro o sinistro ? Lupatelli in porta, Rossi, Granqvist, Moretti, Sampirisi in difesa, Kucka, Seymour, Birsa a centrocampo , Jorquera a destra in fase difensiva , tra le linee avversarie in fase offensiva, Pratto e Ze Eduardo in attacco. Dirige Russo di Nola.( lino marmorato)