Stampa
08
Nov
2010

PALERMO GENOA 1 A 0 . GRIFO IN VERSIONE CROCE ROSSA UBRIACATO AL BARBERA

Pin It

Palermo Genoa 1 a 0 . Gol di Pinilla al 42’ del primo tempo. Il Genoa incerottato non è riuscito in Sicilia a ripetere la gagliarda prestazione difensiva e tattica  di 9 giorni prima contro l’Inter.
Il Genoa a Palermo ha dimostrato che avere una squadra di campioni e futuri campioni ,   ma non organizzata non serve.

 



Il Genoa in Sicilia non trovato incisività ed equilibrio.
Le due folte linee di difesa e centrocampo non sono rimaste compatte e non hanno potuto togliere ossigeno a Pastore , la qualità dei rosanero.
Assente Milanetto non potevano Rafinha e Zuculini centrocampisti titolari per la prima volta da inizio gara  fungere da play maker perché non ne hanno le caratteristiche.
La  difesa rossoblu attaccata frontalmente è andata in braghe di tela  senza un giocatore che facesse filtro.
Giocatori del Genoa troppo preoccupati di Pastore hanno permesso alla prima punta rosa nero   Pinilla di tirare 6 volte verso la porta di Eduardo prima di fare gol.
L’errore dei difensori del Genoa è stato quello di accorciare in troppi su Pastore dimenticandosi degli smarcamenti di Pinilla che non dava profondità , ma aggirava la difesa rossoblu.
Il grande errore di Gasperini, oltre a fare giocare Ranocchia esterno di difesa è stato quello in piena emergenza  di aversi voluto  giocare la partita :  qualche volta la miglior medicina quando si è in crisi di identità e quella di non far giocare gli avversari e cercarli di colpirli in contropiede.
Non capita neanche la mossa Rudolf subito in campo,evanescente, con due giovani anche se giovani(Destro e Boakie), ma sani.
Gasperini ad inizio ripresa , in ritardo, ha cambiato l’assetto tattico con l’ingresso  di Veloso per un’attaccante, schierando il Grifo con un 4 5 1 di contenimento pur essendo sotto di un gol, scoprendo il Genoa in attacco con Toni troppo solo in attacco con Zuculini il più vicino s supportarlo.
Al 20’ dentro Boakie e Destro con Toni ma la mossa ha fruttato solamente un tiro gol di Veloso.
Il Palermo ha vinto contro il Grifo utilizzando le vecchie armi di Gasperini. Migliaccio davanti alla difesa, e tre giocatori Nocerino, Balzaretti e Bacinovic che hanno fatto km senza pallone.
Il Genoa in Sicilia ha dimostrato di essere in piena emergenza nella zona nevralgica del giuoco  a centrocampo e le statiche confermano tutto con i 16 palloni persi e solamente 5 recuperati e in attacco dove le assenze  dei Palacio, Sculli, e Palladino incominciano  a pesare.
Adesso 48 ore di Vespri Siciliani per  il Vecchio Balordo.
Meno male che Mercoledì  ritorna subito in campo contro il Bologna,  anche se sarà sempre emergenza.  Contro Di Vaio e C. è una partita   da vincere, perché la classifica si restringe giornata dopo giornata verso il basso. Gasperini Baywatch ?
Contro il Bologna occorrerà  la vecchia  foto del Genoa :  aggressivo e organizzato, anche se per rivedere  il giuoco delle coppie che hanno reso famoso  il Genoa nel passato,   dovrà passare del tempo.
Non mi sono dimenticato di Eduardo .Bravo a riprendersi subito ed a dimostrare che ha i mezzi per poter rimediare agli errori.
 
                                                                 
 
 LINO MARMORATO