Stampa
08
Mag
2010

PALERMO NELLO SPAREGGIO CHAMPIONS CONTRO LA SAMP

Pin It

Palermo è una buona squadra ben disposta sul terreno di giuoco dal tecnico Delio Rossi.
Delio Rossi utilizza la tattica al servizio del giuoco e non del suo annullamento.
Il Palermo tra le mura amiche è in grado di fare giuoco ma anche a far giocare  le partite agli avversari , sapendo che il possesso pallone non è garanzia di risultato e la differenza le fanno le verticalizzazioni e le ripartenze: il mix del giuoco dei rosa nero al Barbera di Palermo.
Liverani, è il  giocatore decisivo nel giuoco dei siciliani :  l’azione della squadra normalmente inizia dai piedi del colored  italiano.
Altre caratteristiche tattiche sono la difesa   forza del Palermo con Khjaer , Balzaretti e Cassani anche se contro la Sampdoria sarà orfana di Bovo squalificato , sostituito dal romeno Gojan, ma con un punto debole la trasmissione del pallone nelle ripartenze.
La perla rosa nero è l’attacco Cavani , Miccoli, Budan, Pastore ed Hernandez l’esplosione dei giovani  sud americani Pastore centrocampista ed Hernandez attaccante hanno portato via il posto a Cavani in attacco e a Simplicio e Bresciano(entrambi ai box con la Samp) dietro le punte, ma il Palermo arriva facilmente alla conclusione con i centrocampisti che si inseriscono da dietro.
Contro la Samo giocherà Cavani con Miccoli più propenso a coprire le corsie laterali forza d’urto blucerchiata.
Il Palermo gioca con il 4 3 1 2 molto duttile ed elastico sfruttando la fantasia di Pastore tra le linee avversarie e le discese sulle corsie laterali di Balzaretti e Cassani;
il centrocampo è presidiato dai  mastini: Migliaccio e Nocerino.
Miccoli è la mina vagante del Palermo, gioca quasi da imboscato defilandosi , ma sempre decisivo al suo 18 gol in questo campionato uno in più di Pazzini.

                                                    Lino Marmorato