Stampa
07
Gen
2011

PALERMO SAMPDORIA 3 A 0. QUASI UBRIACATA LA SAMP AL BARBERA

Pin It

Palermo Samp 3 a 0 . La Samp non è stata ubriacata al Barbera fino al gol del vantaggio rosanero. La Sampdoria troppo fragile e sprecona in un paio di circostanze , ha avuto il torto di non sfruttare palle gol dopo il vantaggio  di Miccoli  ad inizio del secondo tempo e dopo sciogliersi.
La grande aggressività di entrambe le squadre nel primo tempo fino all’invenzione di Pastore per Miccoli ha permesso alle squadre di annullarsi a vicenda.
Bravi i blucerchiati a limitare le giocate di Pastore , la gabbia predisposta da Di Carlo ha funzionato; cattivi i doriani che non hanno mai sfruttato la superiorità numerica sulle  corsie laterali: Guberti e soprattutto Mannini mai energici.



In Palermo Samp è stata decisiva la differenza degli attacchi.  La  maggiore incisività  di  Miccoli, Ilicic e Pastore con il pallone tra i piedi  erano fuochi d’artificio,  quando la Samp ha provato  a rimettersi in carreggiata ha  pagato la scarsa consistenza del suo attacco;  Pazzini isolato e Marilungo un ufo.
Dopo il 2 a 0 la Samp non è stata più in partita e Nocerino e Migliaccio togliendo  il fiato a Palombo e Tissone, automaticamente hanno spento le lampadine nel centrocampo doriano.
Il tecnico Di Carlo alla fine non è stato diplomatico con i suoi ragazzi  dichiarando :”Non mi è piaciuto che dopo il 2 a 0 la reazione sia stata portata dai singoli e non dal collettivo. Contro la Roma domenica  prossima ci vuole più volontà di oggi”. Aspettando Kiko Macheda contro i giallorossi , occorrerà cambiare qualche cosa anche sul piano del giuoco . Macheda, diventerà Cassano ?. Occorre tempo. Oggi i tifosi della Doria oltre che per  i tre gol incassati a  Palermo saranno arrabbiati perché è bastata una giocata di Peter Pan per  far vincere il Diavolo rossonero a Cagliari.

( LINO MARMORATO)