Stampa
29
Gen
2011

PARMA CONTRO IL GENOA

Pin It

L’Ultima Parma Catania 2 a 0 . Nel momento migliore per il Catania,  il Parma  è riuscito piazzare un micidiale uno – due che ha  deciso  un confronto che sino a quel momento, ai punti, gli ospiti avrebbero anche meritato di vincere. Reduce da due sconfitte l’allenatore Marino,  dei ducali,  ha salvato la panchina, ma non il giuoco.
A Parma  non si è più visto  il giuoco spumeggiante  di Marino , l’allenatore profeta del 4 3 3.  Modulo tattico camuffato in Emilia,  con esterni di quantità:  Angelo, terzino nel Lecce.
La forza dell’attuale Parma, i “piedini” di Giovinco sulle punizioni, Candreva che si infila  nei larghi corridoi creatisi in seguito alle fughe di Angelo, ottimo anche nel gioco in verticale ed  Angelo,   brasiliano bravo ad  allargare il gioco del Parma, svolgendo  il compito dell'ala pura, senza mai andare a calpestare i piedi di Giovinco e Crespo.



Tatticamente il Parma si schiera sempre in partenza con il 4 3 3 e sfrutta molto la corsia di destra con Zaccardo, squalificato contro il Genoa, Candreva ed Angelo.
In corso di gara si trasforma  spesso  in un 4 2 3 1 con Crespo terminale offensivo e Candreva libero di giocare tra le linee avversarie.
In difesa con Paci squalificato tocca a Paletta sostituirlo;  il centrocampo contro il Catania è stato dato in mano a Dezmaili, uscito nuovamente per infortunio e sostituito da Morrone con Galloppa che freme in panchina.  Il tridente d’attacco iniziale dei ducali contro i siciliani  era formato da destra a sinistra. Angelo Crespo e Giovinco, ma contro il Grifo qualcosa dovrà cambiare con Palladino che scalpita per fare vedere che non era finito. Anche Modesto altro rossoblu trasferitosi ai primi di Gennaio cerca la rivincita ma appare difficile che trovi subito spazio e le soluzioni a Marino non mancano in panchina ci sono : Boijnov, Marques, Valiani,  e(si)  Zè Eduardo brasiliano centrocampista che arriva dalla scuola Aiax.
Contro il Genoa  il tecnico Marino recupera per il centrocampo Dzemaili e lo svizzero aumenterà  un altro ballottaggio per i ducali con  Morrone .
Gli altri dubbi dei crociati ,  chi sostituirà Zaccardo squalificato.
L’ipotesi Gobbi a destra non ha tanti estimatori considerato che il piede destro l’ex giocatore della Fiorentina lo usa solamente per scendere dal letto.
Probabile il ritorno di Angelo(utilizzato fino adesso nel tridente d’attacco) nel suo ruolo di nascita e ballottaggio tra  lo stesso Gobbi e l’ex rossoblu  Modesto per la corsia di sinistra difensiva. Con Angelo terzino dentro nel tridente  Palladino voglioso di lasciare il segno al Ferraris.
 
 ( LINO MARMORATO)