Stampa
23
Nov
2010

PAZZINI FA VOLARE LA SAMP. GARRONE.: CASSANO UN CARATERACCIO

Pin It

Una tripletta del «Pazzo» ha permesso alla Samp  di  volare  a Lecce, rimediando a un secondo tempo folle nel quale aveva consentito a un avversario in dieci di recuperare un doppio svantaggio.
La novità da Lecce che  il Pazzo ha  preso la squadra sulle spalle, con la forzata uscita di scena di Cassano. Pazzini adesso non deve più  mollare per fare la differenza e  consentire alla Doria   di riportarsi a ridosso delle grandi.
Adesso la Samp deve dare continuità al risultato del salento, dimenticarsi alla svelta come è maturato e Di Carlo dovrà trovare le soluzioni giuste per servire al meglio Pazzini.
Per fermare il Diavolo rossonero e Ibra sabato  non basterà il Pazzo e il portiere  Curci, autore di 4 miracoli tra i pali,  oltre la  speranza di recuperare qualche pedina importante; per provare a dire la loro contro Allegri e C., la Samp  dovrà abbinare  grinta .sacrificio e convinzione di tutti i giocatori che scenderanno in campo.
Palombo lavora per rientrare  sabato pomeriggio, più difficile il recupero di Zauri e Semioli.
Cassano-Gate: Riccardo Garrone non fa marcia indietro su Cassano:   "Purtroppo, con quello che è stato fatto, non posso che mantenere questa linea che ha raccolto consensi da parte di tanti giovani amanti del calcio". “Mi dispiace molto perché se non avesse avuto quel caratteraccio e non fosse stato un po' sbruffone ogni tanto e senza capacità di controllo dei raptus che gli vengono, Cassano sarebbe uno dei più grandi giocatori al mondo. Lui non è mai stato educato e fino a 15 anni era un piccolo delinquente, lo dice anche lui nei suoi libri". Fissata la prima udienza del Collegio Arbitrale il 3 dicembre.
 
 (LINO MARMORATO)