Stampa
21
Gen
2007

PER LA SAMPDORIA SCONFITTA AD EMPOLI SI ALLONTANA IL PROFUMO D'EUROPA

Pin It

C’era profumo d’Europa in Empoli Samp, e paradossalmente lo sente solo l’Empoli.
Paradossalmente , se la squadra di Gigi Cagni dovesse fare risultato nel recupero di Mercoledì a Catania, sarebbe quarta in solitario in classifica,con la rosa a disposizione sarebbe quasi un  miracolo alla prima giornata di ritorno del campionato.

La Samp ha perso al Castellani, ma l’assenza di Volpi non può spiegare la scarsa vena dei ragazzi di Novellino, che tranne alcuni spunti, ha quasi subito per tutti i novanta minuti più recupero la maggiore freschezza e il maggior cuore dell’Empoli.

Non preoccupa dal punto di vista della classifica, la stagione in chiaro scuro della Samp, ma lascia perplessi,fare risultati per 5 gare consecutivi a ridosso di Natale, ed accumulare solo un punto nelle ultime tre gare.

Preoccupa la cattiva condizione di Bazzani Bonazzoli e Flachi, per vari motivi, e la loro sterilità offensiva. Quagliarella  confinato sulla fascia destra per far posto a tre attaccanti, lascia perplessi, perché i tre bomber non fanno la differenza.

Flachi e Bazzani contro l’Empoli non stati mai serviti bene ,a dovere, ma non hanno mai trovato il modo di farsi trovare smarcati e in buona posizione,contro un difesa dell’Empoli molto compatta,attenta e precisa negli sganciamenti di Lucchini, con pallone ai piedi, mai contrastato dagli avanti blucerchiati.
Lucchini sulla corsia di sinistra, un difensore puro, schierato al posto di Tosto, più propenso a spingere è stata la mossa vincente di Cagni, per arginare  Quagliarella.

Quando è andata sotto la squadra di Novellino ci ha provato ad alzare il baricentro, ad aumentare il ritmo del gioco, ma la sua azione non è mai stata fluida e veloce, non giocando sulle corsie laterali dove sono mancati gli inserimenti dei centrocampisti e dei difensori.

Adesso 4 partite in 15 giorni 3 con l’Inter, 2 Coppa Italia, ed una con l’Udinese in Friuli,sarà dura, occorrerà un’altra fase in chiaro per i blucerchiati, ed uno piccolo sforzo sul calcio mercato, in questa serie A sempre più povera, dove le sorprese hanno spazio,per agguantare e non sognare l’Europa.

   www.nostalgia.it                   Lino Marmorato