Stampa
08
Feb
2007

PER LA SERIE A PORTE APERTE A CAGLIARI GENOVA ROMA PALERMO TORINO

Pin It

 La serie A giocherà a porte aperte soltanto a Cagliari, Genova, Roma, Palermo e Torino. Questo l'esito della prima valutazione effettuata dall'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive riunitosi per oltre tre ore al Viminale. Verrebbe quindi confermata la linea dura tracciata dal governo dopo i tragici fatti di Catania: niente pubblico negli stadi non a norma con la legge Pisanu. Ma il vice capo della polizia Antonio Manganelli, che presiede l'organismo, precisa che per una decisione definitiva ci sarà bisogno ancora di qualche riunione: "Decideremo comunque tra 24-48 ore". L'Osservatorio ha intanto ufficializzato l'abolizione degli incontri partite in notturna: "L'orario di tutte le partite di serie A, B, C, qualora previsto per la sera, è anticipato al pomeriggio".
.Dopo la riunione, il Viminale ha comunicato che gli stati "di cui è stata verificata la completa agibilità" sono quelli di Roma, Genova, Siena, Cagliari, Torino e Palermo. E' stata invece accertata l'attuale inadeguatezza dei seguenti impianti: Ascoli Piceno, Bari, Bergamo, Bologna, Brescia, Catania, Cesena, Empoli, Firenze, Lecce, Livorno, Mantova, Messina, Milano, Modena, Napoli, Parma, Perugia, Pescara, Piacenza, Reggio Calabria, Salerno, Trieste, Udine e Verona. Per questi impianti sono previste già nei prossimi giorni "ulteriori verifiche per accertare in ogni momento l'eventuale messa a norma". In sostanza in serie A si giocherebbero a porte chiuse Atalanta-Lazio, Chievo-Inter, Fiorentina-Udinese, Milan-Livorno, Messina-Catania mentre i tifosi dovrebbero poter assistere a Cagliari-Siena, Palermo-Empoli, Roma-Parma, Sampdoria-Ascoli, e Torino-Reggina.
In serie B, sabato, si disputerebbero a spalti vuoti Brescia-Bari, Lecce-Verona, Napoli-Piacenza, Pescara-Mantova, Triestina-Treviso e Vicenza-Juventus Porte aperte invece per Spezia-Bologna, Arezzo-Frosinone, Crotone-Cesena, Rimini-Genoa.

La Lega ha deciso: nessuna serrata; si gioca. I campionati quindi ripartiranno nel week-end. Domenica alle 15 si disputerà la quarta giornata di ritorno di serie A (niente anticipi né posticipi), sabato alle 15, invece, la seconda di ritorno di serie B.

              www.nostalgia.it        Lino Marmorato