Stampa
23
Dic
2010

PREZIOSI GASPARIN E CALCIOMERCATO

Pin It

Preziosi al microfono di Pinuccio Brenzini a We are Genoa alla Mourinho. Diceva Mou: “Il Calcio sono io. Chi ama mi segue, chi mi odia mi insegue”. Basta cambiare calcio con Genoa.
Fra ottimismo , rammarico dell’attuale campionato  e stoccate  a Gasperini il patron rossoblu ha parlato del prossimo calciomercato, ribadendo che nessuno è incedibile, (a gennaio solamente Palacio ).
La prossima campagna acquisti la farà il Joker in persona senza seguire i consigli di nessuno..
Giusto dopo i pacchi arrivati dal sud America e dalla Spagna negli scorsi anni.
Importante che Preziosi segua le direttive tecniche e tattiche dell’allenatore (non cognomi) di giocatori  e se dovesse servire un portiere non compare un esterno.
Le palline colorate sotto l’albero di Natale del calciomercato  rossoblu  sono: Paloschi, Antonelli, e Kucka, centrocampista slovacco  di 23 anni ; il “carbone”   della Befana  : Ranocchia e Criscito in partenza.
Anche Sculli sul piede di partenza al contrario di Moretti , con l’uscita di Benitez  dall’Inter.
Mesto freme e non gli dispiacerebbe cambiare aria ,  al Genoa piace l’ex Behrami.

Il calciomercato di Gennaio non sarà una rivoluzione, ma quasi. Gli esterni capisaldi della  gestione Gasperini non servono più.
Il puntale dell’albero di Natale 2010  del Vecchio Balordo   è che la Fingiochi di proprietà della Famiglia  Preziosi  ha acquisito i terreni di Cogoleto per costruire “Genoanello” .Una carta   vincente per mettere in sicurezza il futuro del Grifo.

P.s. in molti aspettano la difesa e le risposte di Gasperini anche  se nelle picconate di Preziosi ci sono state autocritiche  al lavoro di tutti. 
Difficilmente arriveranno  è ancora sotto contratto . Bisognerà avere pazienza .
 
 
Samp . Dopo Cassano che non ha parlato dopo le conclusioni del Collegio arbitrale(al prossimo libro le sue parole),   Gasparin entrato in punta di piedi a sostituire Marotta , ieri è uscito  da persona onesta dopo 6 mesi di lavoro in blucerchiato.
Gasparin ha salutato  la  Sampdoria non avendo avuto  l’autonomia concordata alla stipula del contratto  nelle scelte.
Gasparin ha letto anche uno stralcio del contratto, disatteso,  nella conferenza d’addio:  «responsabile unico di tutta la gestione tecnico e amministrativo della società».
Samp sul  mercato. Posizioni di giocatori in entrata ed in uscita al vaglio  di Garrone e della sua famiglia.
 
BuonCalcioNatale e Felicecalcio 2011 a tutti. Pit stop fino al 3 gennaio.    

( LINO MARMORATO)