Stampa
29
Mar
2010

SAMPDORIA CAGLIARI 1 A 1 OCCASIONE EURO SPRECATA

Pin It

Samp Cagliari 1 a 1.  Due  punti buttati via dalla Doria tra sperperi e  ipotetici dubbi,  ma non imprevedibili facendo parte del campionato della squadra blucerchiata: gol mangiati , non chiusura delle partite quando in vantaggio, goal subito in fotocopia come a Bologna ed a Bari, con proteste  per giocate di fuorigioco  al millimetro.
La vittoria di Cassano e compagni  contro il Cagliari era vorace, viste le condizioni di crisi dei sardi e la piena emergenza senza Cossu, Lazzari e   Dessena oltre alla  spocchia di Allegri il tecnico rossoblu  di schierare tre punte in modo anomalo, con Matri e Ragatzu alle spalle di Larrivey e finendo la partita con due primavera del 1992 , dopo aver riscontrato i suoi errori.
Tuttavia il Cagliari nel primo tempo bloccate le corsie esterne  ha messo anche paura alla Samp, complice anche la cattiva giornata di forma di Palombo a centrocampo, fortunatamente  ben supportato da un’ ottimo Poli che  in alcuni momenti giocava anche per il Capitano.
Blucerchiati con qualche rimpianto per non aver saputo gestire al meglio il primo tempo .
Il secondo tempo ed  i consigli di Del Neri hanno lanciato la Doria;  gli improvvisi cambi di posizione e gli inserimenti degli esterni hanno messo fine al possesso del pallone dei sardi .  Il nuovo giuoco della Samp  ha portato non solo al  gol di Guberti e tante occasioni mancate per chiudere la gara.
Gol blucerchiato arrivato per una  chicca di Pazzini che riesce  a far filtrare un pallone difficile per Guberti.
Altra palma di migliori in campo ai due portieri Storari nel primo tempo che ha sventato una rete sicura di Matri,  Marchetti nel secondo tempo che  ha salvato la sua porta da un colpo di testa ravvicinato di Gastaldello.
Cassano prima punta e Pazzini seconda continueranno a fare discutere.
Entrambi ci hanno messo il cuore ma non hanno tirato una sola volta in porta.
Del Neri contro il Cagliari potrebbe aver afferrato una mossa tattica che avrebbe potuto far  saltare il banco rossoblu: Guberti alle spalle delle punte blucerchiate ha giocato meglio che nella sua zona di competenza .
Per quanto riguarda il gol subito , per  una ennesima posizione di fuorigioco dubbia di un avversario, Del Neri e la Samp devono fare un’ esame di coscienza  : era utile continuare a fare il fuorigioco e marcare a zona, specialmente negli ultimi minuti di gara(dopo quello successo a Bologna) per di più anche con l’uscita di Lucchini sostituito   da Accardi  ? .
La speranza allo stato attuale è ,  che la mancata vittoria contro i sardi non pesi alla fine di questo campionato in casa blucerchiata.
Per centrare obiettivi europei servirà  la miglior Samp dalla vigilia di Pasqua a Verona contro il Chievo , perché dopo,   Cassano e compagnia saranno attesi  da  : Genoa, Milan, Roma, Palermo Napoli con il Livorno nel mezzo.