Stampa
03
Feb
2011

SAMPDORIA CAGLIARI : O A 1 DA NON SOTTOVALUTARE

Pin It

Samp Cagliari 0 a 1 . Doria sempre più in crisi di risultati e di giuoco. Una iniezione di vitamina per i sardi dopo aver venduto Matri alla Juventus, anche se si dovranno chiedersi se con Matri  la partita sarebbe finita prima.. La Samp contro il Cagliari ha dato l’impressione di essere allo sbando e in crisi tecnica.
Troppo piatto e uniforme  il 4 4 2 del tecnico Di Carlo. La  a sua unica arma il giuoco sulle fasce non riesce perché gli esterni non escono mai dalla loro zona  di competenza e per gli avversari è un giuoco prendergli le misure.
I blucerchiati scivolano vicino al fondo della classifica , e i  nuovi arrivati in attacco  Macheda, Biabiany e Maccarone sembrano per adesso e non per colpa loro in grado di dare una svolta.
La rabbia dei tifosi blucerchiati che la Samp inizia bene gli incontri e dopo si perde.
Vengono fatti partire  gli esterni bassi e alti , chiunque giochi,  e nessuno,  oltre a non saltare l’uomo,  non riesce a fare un cross decente.
L’opposto quando   cala il sipario del giuoco dei primi minuti, la Samp si rifugia cedendo campo e gli avversari sulle corsie laterali giocano da padroni.
Di Carlo oltre cambiare modulo non deve più trovare giustificazioni  banali sulle sconfitte , l’ultima , l’ accusa al tempo troppo  poco a disposizione per allenare le punte.
Lo stesso problema  giuoco avveniva anche con i “tenori” che facevano la differenza  decidendo le partite da soli.



I nuovi centrali difensivi questa volta non hanno  colpe sulla sconfitta.  Il nuovo arrivato dal Brescia Martinez  è un bravo combattente mai i piedi sono quelli che conosciamo dal suo curriculum  in A e B: approssimati. Per lui e Volta nessun appunto,  gli inserimenti degli avversari da dietro non li possono contrastare.  Stesso problema contro il Napoli ,  bene per loro,  che gli attaccanti  sardi erano Acquafresca e Nenè.
L’altro nuovo in campo Biabiany è sempre  quello che avevamo conosciuto al Parma e all’Inter, anche se è stato l’unico segnale buono della serata con la
velocità , penalizzato dalla solita approssimazione sottoporta e dentro le aree avversarie.
Maccarone soffre giocare lontano dalla porta avversaria, non tira mai in porta, ma le sue colpe sono minime senza mai avere un pallone giocabile. Macheda ?
La paura più vitale   emersa in Samp Cagliari una toccabile demotivazione di Capitan Palombo, quasi bloccato a suonar la carica : lui  cuore ,cervello e polmoni di tante battaglie.
Contestato Garrone duramente , qualcuno chiede l’arrivo di Novellino sulla  panchina , non facendo conto degli schemi tattici di Monzon, cultore del 4 4 2,   quando ha provato qualcosa di diverso,  l’ultima volta con il Torino,  non  è riuscito a dare una svolta.
Garrone non andrà alla riunione dei tifosi di questa sera, circola  una voce che la proprietà abbia dato mandato ad una banca di vendere . ( LINO MARMORATO)