Stampa
04
Mar
2011

SAMPDORIA CESENA AL FERRARIS

Pin It

Sampdoria Cesena. Partita alle ore 12 .30 di domenica  prossima. Gara annunciata da un grande fame di punti da entrambe le parti. In casa blucerchiata nulla lasciato al caso allenamento del Giovedì  alle ore 1230, ritiro anticipato stasera in Corso Europa.
Rammarico per il tecnico Di Carlo non aver preparato il modulo anti Cesena per colpa delle condizioni atmosferiche e degli attaccanti ai box Macheda e soprattutto Maccarone.
Ansia per Big Mac in casa doria, tra l’allenamento di oggi e la rifinitura di domani Di Carlo aspetta buone notizie.
Con Maccarone ristabilito il modulo tattico blucerchiato dovrebbe essere il 4 3 1 2 e il tecnico dovrà scegliere chi lasciare in panchina tra i centrocampisti della Linea Maginot anti Fiorentina e Inter, il candidato dovrebbe essere Mannini. Zauri ritorna in difesa. Dubbi per sarà Maccarone il trequartista o Guberti nella mediana.
Palombo dopo 328 partite in blucerchiato, da buon Capitano carica la partita con il Cesena: “Se la squadra mostrerà lo stesso spirito delle ultime partite, di sicuro faremo bene. Dovremo dare il massimo, e pure qualcosa di più. Lo spogliatoio è  sempre rimasto unito,  come i tifosi , che non hanno certo bisogno dei nostri appelli in vista di domenica>
Cesena: l’abbondante nevicata caduta sulla Romagna ha fatto anticipare di un giorno il ritiro dei romagnoli che si sono trasferiti a Desenzano.
Per il tecnico Ficcadenti l’unico ballottaggio in formazione  dovrebbe essere tra Caserta e l’ex doriano Sammarco a centrocampo.
Santon giocherà la posto di Ceccarelli, Malongà al posto di Bogdani  in attacco, entrambi squalificati, con Budan non al meglio in panchina.
Modulo quello del post calciomercato 4 3 2 1  con Rosina ed Jimenez alle spalle della punta centrale.
Arbitra PierPaoli di Firenze. Samp Cesena  Gara da coefficiente 4 difficile.
Samp eliminata dal Varese per 3 a 1 ai quarti del Torno di Viareggio.Partita decisa dalla “mosca atomica varesina” Pompilio. Samp in 10 dal 15’ del secondo tempo per l’espulsione di Masi.
 
( LINO MARMORATO)