Stampa
01
Nov
2011

Sampdoria Crotone 2 a 0

Pin It

 Aaltuorete di Abruzzese e ritorno al gol di Foti , la sesta punta doriana. Era dal 4 settembre , la goleada al Gubbioche la Samp non vinceva al Ferraris. Un dolcetto per i tifosi blucerchiati imbufaliti ad inizio partita , felici e

 contenti al termine , solamente, per i 3 punti conquistati, grazie all’impegno dei calciatori scesi in campo Dalle parole del Ds Sensibile , l’unico autorizzato a parlare, non si è capito se la vittoria sarà sufficiente per salvare la panchina di Atzori. Partita vinta solamente grazie alla voglia di portarsi a casa i tre punti da parte dei blucerchiati, perché il giuoco ha continuato a latitare , in una partita di livello tecnico-tattico basso, nel primo tempo, addirittura , assente. Le occasioni , poche, sono nate dalle giocate dei singoli.

Non era facile per i blucerchiati giocare con il vitello nella pancia contro il Crotone e contro degli ospiti che avrebbero anche meritato di andare in vantaggio. Esame di coscienza per il tecnico dei calabresi Menichini , per l’abbondante turnover, rispetto alla prestazione vincente contro il Padova, cambiati 7 calciatori, quasi tutti titolari . Dopo lo sfogo dei calabresi nei primi 15 minuti del secondo tempo per raggiungere il pari , la Samp ha cercato di prendere il pallino del giuoco legittimando il risultato, rischiando poco anche se per raddoppiare ha dovuto aspettare un gol di Foti , viziato da un fuori giuoco di Bertani. La società chiedeva segnali che sono arrivati per impegno, per grinta e voglia, ma non sul piano delle manovre . Atzori salvato dai giovani Obiang e Soriano, bravi nel ruolo di mediani , ma anche questo dovrà essere un momento di riflessione da parte del tecnico del suo staff e della Società in particolare. I due giovani centrocampisti hanno fatto reparto grazie alla loro freschezza atletica, allora perché quando Palombo giocava con i cerotti e senza allenamenti in settimana nelle gambe non venivano utilizzati ? L’unico ad inizio gara non fischiato è stato Fornaroli in campo a furor di popolo, ma le sue giocate non ha portato nulla alla causa blucerchiata , anzi ….non in punta di piedi, sono sempre né carne né pesce. I blucerchiati hanno dimostrato di avere gli attributi , come voluto e chiesto a gran voce dal tutto il Ferraris, ma preoccupante sarebbe tralasciare e continuare ad non avere una fisionomia di squadra che deve lottare per il traguardo che tutti vogliono. Il 4 4 2 di Atzori, riproposto con altri attori, continua a funzionare male , sempre facile preda degli avversari.

Il risultato contro il Crotone bisogna incartarlo, prenderlo, portarlo a casa senza storcere il naso. Attenzione far passare per capro espiatorio di tutta la situazione Palombo, potrebbe essere deleterio per il futuro prossimo della Doria. Dare il merito del risultato ai giovani è giusto, ma la Società non lo dovrebbe sottolineare per rispetto del Capitano, ma soprattutto per quello detto in precedenza, Se i tifosi hanno voluto a gran voce Fornaroli, dopo che Maccarone si era sbloccato, adesso devono chiedere un cambio tattico ad Atzori, se rimarrà. Basta 4 4 2 ! E’ arrivato il momento di utilizzare la qualità nel modo giusto, sacrificando qualche esterno di nome , già dal posticipo di Lunedì a Brescia. Un ’altra partita da giocare per Gastaldello e compagnia all’arma bianca, ma anche con qualche cognizione di giuoco, altrimenti la vittoria contro i calabresi sarà stata solamente un’ aspirina al …peperoncino, ricavata per merito dei tifosi. ( Libno Marmorato)