Stampa
04
Mar
2010

SAMPDORIA E GENOA TRA NAZIONALI E CAMBI DI ALLENAMENTO

Pin It

Samp: Cassano sta lavorando per tornare : troppi 43 giorni senza calcio.Cassano vorrebbe riprendersi il suo posto di titolare contro la Lazio domenica prossima , ma sarà difficile , non è ancora al top della forma, più verosimile il suo rientro in casa del Bologna la domenica successiva.
Cassano non andrà in panchina . Del Neri nell’  intervista di quindici giorni fa disse:”Cassano in panchina non serve, se sta bene deve giocare “.
Cassano oggi contro il Campomorone, partita amichevole  ore 15  a Bogliasco,  potrebbe rientrare ufficialmente a giocare una  partita per alcuni minuti.

Genoa: dopo l’allenamento di ieri pomeriggio sul campo sintetico a 7 giocatori , Gasperini emigra a Finale Ligure, partita contro i locali alle ore 15,  per permettere ai resti della squadra senza infortunati e reduci dalle competizioni con le nazionali di effettuare almeno un’ allenamento su  un campo in erba prima della partita contro l’Inter di domenica prossima.

Dei tre rossoblucerchiati  Criscito, Pazzini e Palombo , più Bonucci  convocati  per l’amichevole contro il Camerun di ieri sera a Montecarlo hanno giocato solamente l’esterno rossoblu e l’attaccante  della Doria, un tempo ciascuno, Bonucci  in canpo ,90’ di giuoco,  Palombo in panchina .
Criscito  utilizzato nel ruolo di esterno sinistro alla Gasperini più  per coprire la  fase difensiva della difesa   a tre schierata da Lippi, che dare spinta alla squadra azzurra non avendo il compagno a cui sovrapporsi in fase offensiva ,  ha svolto il compitino azzurro.
 Pazzini schierato nel secondo tempo al posto di Borriello come prima punta  si è mosso per tutto l’arco dell’attacco senza mai ricevere  un   pallone giocabile in profondità o cross per battere a rete.
Bonucci,  il rossoblu di Bari , contro Eto’o e compagnia ha avuto il suo da fare e si è mosso bene per essere un’esordiente.
A 100 giorni dal Mondiali (circa) lo scherzo di Lippi di giocare contro il Camerun  con : “ un’Italia da carnevale” a Montercarlo in uno Stadio quasi vuoto si poteva evitare.
Un’Italia senza senso contro il Camerun  ,  con la prova della difesa tre, in una formazione con 4 titolari e tanti di quelli convocati per la gita a Montecarlo,    a giugno  al mare,  a che cosa è  servita: a studiare gli africani  probabili avversari negli ottavi di finale ,  del prossimo   Mondiale  Sud Africano .