Stampa
22
Mar
2010

SAMPDORIA JUVE1 A 0 MAGIA DA CHAMPIONS DI CASSANO

Pin It

Samp Juventus 1 a 0  con gol di Cassano da 35metri. Blucerchiati da Champions , quarti in classifica. Partita vinta meritatamente dalla squadra di Del Neri.
La Doria è stata intelligente contro una Vecchia Signora assetata di vittoria dopo la brutta figura in E.L.
Ha lasciato che la Juve facesse la partita nel primo tempo  ,sapendo che il possesso del pallone non è garanzia di risultato aspettandola nel secondo quando il fiato lasciato a Londra incominciava a mancare, per colpirla con le sue ripartenze sulle corsie esterne, nulle nel primo tempo.
Zaccheroni aveva chiesto alla Juventus un atto di fede , ma obiettivamente sembra veramente difficile. La Vecchia Signora ci ha messo il cuore i polmoni,   ma il giuoco manca.
Zaccheroni dovrà darsi anche un risposta perché non crede nei giovani portieri e crede sempre in Diego un fantasma in campo.
Nella prima parte di Samp Juve  era difficile trovare gli spazi da ambo le parti ma la Samp ha avuto almeno tre ghiotte occasioni, di cui una salvata sulla riga a portiere battuto da Marchisio e le altre due ciccate da Cassano  per andare in vantaggio mentre la Juve ha solamente sbagliato  una palla gol con Jaquinta.
Cassano è tornato e il suo tiro da 35 metri ha fregato l’anziano Chimenti  che non gradisce i tiri a palombella come contro il Fullham giovedì scorso.
In questa rete di Cassano ci sono molte responsabilità del portiere juventino che in precedenza e dopo ha salvato la Vecchia Signora dalla goleada..
Cassano da vero professionista ha capito l’errore dell’anziano portiere e non ha festeggiato platealmente ma solo con un sorriso e un abbraccio a Del Neri e un bacio alla fidanzata in tribuna. 
Dopo il tiro di Cassano ci hanno provato anche Mannini e Testardi a beffare Chimenti da lontano.
Cassano croce e delizia della Doria. Cassano interpreta il ruolo di punta in modo differente di Pozzi.
Del neri con  Fantantonio in campo  dovrà cercare altre soluzioni al suo 4 4 2  ed una si è già vista contro la Juventus rispetto al passato:  Cassano prima punta molto più vicino a Pazzini nel cuore dell’area avversaria. 
Nelle prossime gare Pazzini   dovrà  cantare e portare la croce facendo l’elastico, ruolo che il Pazzo non gradisce,  per non lasciare la squadra troppo lunga e in balia dei centrocampisti avversari.
Dalla gara della Samp contro la Juve bisogna estrapolare anche la prestazione di Zauri attento e concentrato e della coppia centrale blucerchiata Gastaldello e Lucchini bravi nel giuoco aereo ed anticipare gli attaccanti juventini.
La difesa della Samp ha schematizzato bene anche il Fuorigioco, ma vista la Regola 11 il Fuorigioco molto bislacca farebbe bene ad  non approfittarne.
Samp Juventus la serata di Cassano che ha permesso alla Doria  di battere la Juventus dopo 15 anni al Ferraris , e a Del Neri di battere la Juventus per la prima volta  alla sua quindicesima gara contro la Vecchia Signora.
 Essenze da libro Cuore con Garrone in tribuna che gongolava.