Stampa
01
Giu
2011

SAMPDORIA . L'INTERVENTO DI GARRONE

Pin It

Samp : Ieri ha parlato a Primo canale  Garrone Edoardo. Il neo presidente ha continuato a ragionare in generale  da tifoso, spiegando le ragioni del tracollo blucerchiato che secondo lui ha avuto origini dallo scorso campionato dopo la sceneggiata tra Cassano e Del Neri,  che causò  il distacco tra Garrone senior e Marotta. Il risultato finale  della Champions ha nascosto la disfatta blucerchiata di quest’anno: tutti avevano  pensato che anche senza Cassano la Samp avrebbe potuto vincere.
Diverso il discorso di Pazzini e la sua vendita a gennaio,  con l’errore di non essere stato sostituito in modo adeguato per i cattivi consigli su Maccarone e Biabiany.  Nessuno ha chiesto al neo presidente perché è stato anche venduto anche Guido Marilungo.
Per il presente della Doria  tutto rimandato alla fine dei play off di serie B quando entreranno in circolo a 360°, compresi gli investimenti per risalire subito in serie A e la composizione della rosa per ottenere il risultato.Garrone ha detto un calciatore di esperienza in tutti i settori del campo e giovani di prospettiva.
Garrone ha precisato, sempre da tifoso,  che dell’attuale rosa blucerchiata ne terrebbe solamente 1/3 per il prossimo campionato.
Il direttore sportivo Sensibile e l’allenatore Atzori, scelti non in relazione al loro ingaggio ma per la loro professionalità ed esperienza maturata in serie B.
Uno dei due potrebbe essere già disponibile da Lunedi’ prossimo in relazione allo scontro play off  tra  Reggina e Novara.
Sui contratti pesanti Garrone j. ha le idee chiare : spalmarli  o ridurli  trovando accordi ad incentivi.
Garrone j. ha smentito tutte le ipotesi di vendita della società da parte della sua famiglia con una semplice considerazione: “ non ci avrebbe messo la faccia”. Per i tifosi blucerchiati il lungo week end della Festa della Repubblica non dovrebbe portare notizie.  ( LINO MARMORATO)