Stampa
02
Apr
2009

SAMPDORIA. MAZZARRI IN SILENZIO SI PRENDE LE SUE RIVINCITE.

Pin It

Gli impegni delle nazionali hanno fatto parlare tanto di Pazzini ,Cassano e Milito, lasciando da parte  due personaggi importanti, per motivi diversi, per i rossoblucerchiati: Mazzarri e Marco Rossi. Mazzarri in silenzio, ma con un sorriso sottile  si sta prendendo le sue rivincite, non solo,  sotto la Lanterna.
Mazzarri, con Pazzini,  ha dimostrato datemi una vera punta che faccio i risultati.
Mazzarri ha dimostrato di essere bravo a resuscitare calcisticamente i calciatori: Cassano per tutti dopo le prime burrasche in campo e nello spogliatoio di Fantantonio.
Mazzarri in versione Bibbia  con Pazzini “alzati e segna” con un unico segreto sfruttare le sue  caratteristiche:” fallo giocare rivolto verso la porta e non con le spalle alla porta come agli ordini di Prandelli. L’altra mossa di Mazzarri portare il Pazzo nell’uno contro uno per sfruttare il suo passo breve nel dribbling; per altre situazioni  ci pensa Peter Pan.

Per i detrattori di Mazzarri il  saltare il centrocampo non è un gioco, ma è facile  affidarsi con palloni lunghi al duo meravigliao  per vincere le partite. Sbagliato  Mazzarri mastica calcio e lo dimostra l’invenzione di Palombo, pur avendo Volpi a disposizione lo scorso anno , a play maker basso, non con i pennelli di  Pirlo nei piedi, ma con un interdizione e rilancio che pongono  l’Angelo blucerchiato  tra i primi centrocampisti ,  non solo nel nostro campionato. Lippi nel secondo tempo di Italia Irlanda lo ha preferito a Pirlo  per queste caratteristiche.

Cassano e Pazzini sono creature del direttore generale  Beppe Marotta, ma non sarebbero  arrivati a Bogliasco senza che Mazzarri avesse  contribuito a scommetterci, sopra.
Mazzarri in questo campionato ha fatto un solo errore aver creduto di resuscitare calcisticamente anche Bonazzoli, Bellucci, reduci da infortuni troppo importanti per avere e dare continuità al proprio gioco, e credere in  Fornaroli troppo acerbo per il campionato italiano.
Mazzarri nell’operazione recupero dei tre soprannominati è in buona compagnia ,non ci è riuscito neanche Cassano con i suoi assist.  è tutto dire !