Stampa
01
Apr
2012

Sampdoria Noceriana 2 a 0

Pin It

altPerdono il Varese a Castellamare di Stabia e il Padova tra le mura amiche contro il Crotone e la Doria si porta ad un punto dai play off. Samp Nocerina nel segno di Pellè che in venti minuti si liberato dei “molossi” campani con due reti , con la seconda doppietta in una

settimana. La differenza tra Sampdoria e Nocerina è stata fatta dal gol dopo 5’di giuoco che ha permesso agli attaccanti blucerchiati ed alla loro qualità di disporre della difesa della Nocerina la più battuta della serie B con 59 reti incassate. I primi 10 minuti a testa bassa dei doriani ancora non si era visto al Ferraris , la costante ricerca delle ripartenze neanche . Quanti rimpianti sugli spalti per non aver realizzato gol nei primi di giuoco in tutte quelle partite pareggiate.
Il gol di Pellè in apertura ha mandato all’aria i piani di Auteri e la Nocerinache hanno dovuto affrontare gli altri85’di gara più recuperi a viso aperto permettendo nel primo tempo, fino a quando c’è stata partita, agli attaccanti blucerchiati e Juan Antonio di fare la partita quasi a loro piacimento negli spazi e in verticale negli ultimi trenta metri .
La Nocerina si è lamentata per i due gol subiti , a loro parere, in fuorigioco, ma neanche le immagini televisive sono riuscite a dipanare la matassa. Gli unici che possono avere la certezza della regolarità dei gol di Pellè è il primo assistente Marrazzo e i tifosi posizionati in tribuna e nei distinti in linea con l’area di porta campana.
La disuguaglianza , con la speranza che non sia un problema per Iachini, con il recupero di Pozzi, contro il Cittadella e contro la Nocerinaè stata fatta dal fisico di Pellè. Il nuovo bomber blucerchiato, non solo per i gol realizzati, ha permesso di dare un’altra fisionomia al giuoco di Iachini facendo il lavoro semplice, sporco ma essenziale di una prima

punta: far salire la squadra, allargare il giuoco , liberarsi nello spazio luce per ricevere il pallone di ritorno , (la foto di tutto questo il secondo gol contro i campani), permettere ai centrocampisti di inserirsi ed a Eder marcato solamente da un difensore sulla corsia di sinistra di fare il giuoco che predilige. Nel secondo tempo Iachini bravo a chiudere la partita e gli spazi all’arrembaggio della Nocerina con le sostituzione di Juan Antonio con Soriano e Kristic per Munari: la chiave del giuoco blucerchiato ma con il fiato corto.
 

Venerdì Santo per la Samp a Crotone potrebbe essere il giorno della risurrezione anche con le grazie del calendario con Varese -Pescara, Brescia Verona e Livorno Padova, agganciando i play off a 8 giornate dal termine del campionato. ( lino marmorato)