Stampa
18
Mag
2012

Sampdoria Pescara sarà partita vera

Pin It

alt C’era una piccola speranza che stamane l’Alta Corte di Giustizia del Coni potesse mettere fine alla famosa partita delle “lampadine” tra Padova e Torino, lasciando inalterato il risultato sul campo, con la

vittoria del Padova , o ribaltare tutto per l’ennesima volta dando nuovamente i tre punti al Torino , invece tutto è saltato appena i giudici si sono seduti nelle loro poltrone, rimandando la sentenza al 25 maggio. La sentenza era importante non solo per il Torino , ma anche per il Varese e la Samp che avrebbero potuto festeggiare in anticipo la qualificazione ai play off. Invece un cavillo tirato fuori dall’avv. Grassani dei bianco scudati ridarà cuore e morale al Padova per avvicinarsi ai play off impegnato domani sul difficile campo della Nocerina che si gioca i play out, confidando nelle durissime partite di Varese e Sampdoria che giocheranno contro Verona e Pescara e nello scontro dell’ultima giornata di Campionato tra Varese e Samp.

E’ quasi uno scandalo che una sentenza in ballo prima della fine del girone di andata , arrivi a 24 ore dal termine del campionato. Sul campo nella partitella in famiglia ieri Iachini ha fatto le prove anti Pescara e contro la difesa titolare,sempre con il solito subbio, Lazco o Costa, con Rispoli, Gastaldello, Rossini ha schierato Semioli Fornaroli e Pozzi in versione, Immobile, Sansovini, Insigne i tre goleador degli adriatici. Peccato che contro il più forte attacco del campionato, 86 reti realizzate ,Iachini non possa proporre contro i difetti zemaniani, 56 gol incassati ed al Ferraris senza Romagnoli squalificato , Eder e per di più anche Pellè fermato dal giudice sportivo. Oltre Eder alla sfida mancherà Berardi e un po' di paura si nutre anche sul recupero di Munari, che però ha incominciato a calciare il pallone. Rientra dalla squalifica Renan. Iachini e Zeman hanno un vantaggio domenica giocheranno con tutti gli altri risultati a loro conoscenza , ed il tecnico sampdoriano potrebbe essere già essere ai play off se il Padova perdesse o pareggiasse in casa della Nocerina, che addirittura farà entrare i suoi tifosi gratis allo Stadio per tentare il miracolo di rimanere in B attraverso i play out, ed al tecnico pescarese basterebbe anche un pareggio per festeggiare la matematica promozione diretta attraverso la classifica avulsa. Le formazioni sono belle che pronte per Iachini e Zeman con due grandi dubbi: per Iachini chi affiancherà Pozzi in attacco, il giovane Icardi o spostamento di Juan Antonio, per Zeman la sostituzione del centrale di difesa Romagnoli, giocherà con il 4 3 3 e indipendentemente da chi gioca e chi non gioca, in casa e fuori casa e i calciatori del delfino non dimenticano mai il Vangelo del loro profeta.( lino marmorato)

table border="0">