Stampa
14
Apr
2011

SAMPDORIA PREPARA MILANO DOPO LE PAROLE DI GARRONE J

Pin It
Sampdoria: Garrone j: “restiamo alla Samp anche in B. Salvezza possibile , se no ripartiremo come nel 20002. Continueremo a fare del nostro meglio anche se gli errori  nel calcio si pagano. Cassano, i tifosi hanno capito chi ha detto le bugie. Cavasin resterà fino alla  fine. Il nuovo direttore generale ? non possiamo muoverci fino a quando non sapremo la categoria.  Io Patron ?  deciderà mio padre”.
Così parlo Zarathustra Edoardo Garrone,  non sembra filosofia, ma chiarezza utile  in questo momento terribile per la Samp.
Sul campo,  non la parola.  ma il pallone passa a Cavasin che dovrà esaminare come la Doria abbia potuto fare un solo punto in 4 partite contro squadre più scarse ed abbordabili.
Dovrà essere abile a costruire le corde giuste in una squadra, dimenticandosi,  che non ci ha messo del suo.
Errori tanti ma il più grosso da parte di tutti e non solo di Garrone quello di non aver capito che la Samp vincente di Cassano e Pazzini con Del Neri e Di Carlo era solo merito dei due tenori e che l’applicazione tattica non ha mai fatto la differenza .
Adesso Cavasin deve fare vedere di avere una mano che dirige con capacità, sfruttando le caratteristiche dei calciatori a disposizione.
Cavasin con il Milan deve volere carattere, ma dopo non può più sbagliare partita tatticamente e presentare giocatori in campo già sgonfi ad inizio partita, se vuol salvarsi
Sul campo Gastaldello ni, Lucchini, no per la trasferta di S.Siro. Dessena per la sostituzione di Mannini squalificato e per la linea maginot contro Pato e compagnia  basta e avanza. ( LINO MARMORATO)