Stampa
14
Dic
2009

SAMPDORIA ROMA 0 A 0. BUON RICOSTITUENTE PER RIPARTIRE

Pin It

Samp Roma 0 a 0 .Risultato ad occhiali non certo privo di giuoco e occasioni da gol da entrambe le parti. Pareggio giusto tra la Samp e la Roma per l’equilibrio fra le le due squadre. La  Samp dopo i due ultimi pesanti  k.o. nel derby e contro il Milan  deve essere soddisfatta  del pareggio contro i capitolini non solo per aver interrotto la brutta spirale  di gol subiti ,  ma  per aver cercato  la  convinzione dei suoi mezzi e il coraggio di affrontare senza  le gambe molli una squadra in forma come la Roma.
Del Neri  contento ed è stato chiaro al termine della gara dicendo: “Siamo usciti bene dai problemi del dopo derby. Siamo riusciti a fare più intensità e ad avere più personalità
Contro la Roma per la Samp era più importante non prendere gol piuttosto che farlo.
In  una partita dove sulla carta  e alla vigilia gli attaccanti, di entrambe le squadre,  la facevano da padroni,  le difese hanno avuto la meglio .
Buona la prestazione della coppia  difensiva blucerchiata Gastaldello e Lucchini che hanno bloccato bene Totti e compagnia.
Nessun vincitore tra Cassano e Totti. Ma Peter Pan per la Doria è sicuramente più importante sul piano del giuoco del capitano giallorosso.
 Cassano contro la Roma ha ritrovato  motivazioni ed anche orgoglio.
Le immagini televisive hanno mostrato spesse volte Del Neri urlante  verso la squadra invitandola a cercare Cassano più spesso.
Cassano e Totti assist e stop da manuale del calcio, ma anche  abbracci e baci.
Per trovare a vincere Del Neri ha provato il tridente mascherato con Bellucci alle spalle di Cassano e Pazzini, supportati da un centrocampo a tre giocatori: Palombo, Tissone e Poli.
Bellucci finché    gli ha retto il fiato ha dato fastidio ai giallorossi.
Nel secondo tempoBellucci  è stato sostituito  , anche perché la  partita si stava  spegnendo  e i centrocampisti incominciavano a farla da padroni,  con  Del Neri che è voluto ritornare all’antico modulo il 4 4 2 , per non correre rischi eccessivi.
Il modulo anti Roma di Del Neri del primo tempo  ha fatto fare qualche kilometro  in più di sacrificio  anche a Pazzini che è tornato tante volte a centrocampo a  dare una mano ai compagni.
Un piccolo appunto al giovane Poli, tante volte incensato, abbastanza distratto e nervoso, contro i giallorossi.
L’ultima vetrina a Castellazzi, senza nulla togliere alla  gara intensa e ricca di occasioni dei suoi compagni.
Se il risultato contro la Roma è a reti bianche c’è tanto del portierone
 blucerchiato : una su tutte la grande parata su colpo di testa di Vucinic nel forcing finale giallo rosso.
Samp a 25 punti a – 3 dalla zona Champions. Una buona cura per uscire dal blackout, non solo di risultati ,   della scorsa settimana.