Stampa
14
Feb
2012

Sampdoria alla prova del nove

Pin It

altPozzi realizza il nono gol stagionale, Romero para , la Samp inalmente vince la terza partita al Ferraris, la prima di Iachini.La vittoria porterà fiducia, entusiasmo e consapevolezza dei propri mezzi in casa blucerchiata. Importante

 non pensare di essere usciti dal tunnel: basta guardare i secondi tempi contro Grosseto e Albinoleffe. Rispetto al passato si è vista in campo nelle ultime due vittorie una squadra con più coraggio , voglia di vincere che ha preso subito in mano le redini del giuoco. Per andare al massimo Iachini deve trovare la svolta a centrocampo e deve inserire un vero mediano, Renan e Munari, bravi, hanno dato la svolta in fase offensiva.

In fase difensivala Samp soffre la mancanza di un calciatore in grado di coprirla. Obiang migliora di partita in partita imparando il mestiere di metronomo di centrocampo, ma tante volte è troppo solo ad arginare le ripartenze degli avversari. Berardi e Lazco finalmente hanno spinto sulle corsie laterali e la differenza del giuoco blucerchiato nel primo tempo contro i seriani si è visto. Quando i due terzini si sono bloccati di colpo nelle percussioni , si è abbassato il baricentro blucerchiato permettendo anche all’Albinoleffe di fare bella figura .

Adesso Lunedì prossimo sotto con il Torino di Ventura il “libidinoso” del calcio italiano, oltre una grande partita occorrerà grinta e determinazione e da parte di Iachini non sbagliare atteggiamento facendo capire di accontentarsi del pareggio. Il navigato tecnico dovrebbe aver capito di non aver in mano una squadra che non in grado di non far giocare gli avversari, e per fare risultato il giuoco lo devono condurre loro. Gli undici punti per i doriani in 5 gare devono non farli pensare in grande, ma che l’obiettivo dei play off non è irraggiungibile : peccato che nel giorno della neve tutte quelle davanti hanno vinto !. ( lino marmorato)