Stampa
31
Mag
2007

SAMPDORIA:CIAO NOVELLINO CIAO FLACHI

Pin It

31 maggio finisce la stagione sportiva 2006 2007 della Samp, Finisce l’era Novellino, finisce l’era Francesco Falchi.  Una brutta giornata per i sostenitori blucerchiati. Francesco Falchi la bandiera non ha avuto sconti, solo 6 mesi. E’ una mazzata non digerita bene dal fantasista blucerchiato. La sua tesi di aver fumato una sigaretta  “manipolata” ad una festa, confermata dalle testimonianze dei compagni di squadra Berti e Accardi non hanno ottenuto effetti sulla Disciplinare.

 La tesi del suo avvocato Rodella che aveva ribadito l’assenza di “condotta colposa e negligente “non è stata una giustificazione per la disciplinare secondo la quale “non può costituire causa di giustificazione per un calciatore professionista accettare sigarette da sconosciuti senza accertarne l’integrità, la provenienza  e il contenuto”. Lo sconto di 6 mesi rispetto alla richiesta del procuratore federale è stato fatto perché  nel periodo di squalifica il giocatore si è sottoposto a numerosi controlli tutti con esisti negativi.

Adesso il ricorso alla Caf, ma importa poco per Francesco non potrà più giocare nella Samp.

                                          www.gruppozena.it

La Samp dal 1 giungo 2007,domani, dovrà ripartire subito, l’orgoglio la voglia di calcio dei tifosi deve essere  subito rianimata. Domani dovrebbe essere il giorno di Mazzarri e dopo subito al lavoro per una Samp competitiva in uno dei più difficili campionati di Serie A del dopoguerra, dove anche chi non ha euro ha incominciato ad acquistare. Marotta abile  in giocatori svincolati non avrà che scegliere, ma dovrà tornare a far mercato per recuperare qualità e competitività. Per il modulo Mazzarri bisognerà scegliere giocatori e non solamente calciatori. Il costo zero può essere sarà un affare ma bisognerà pagare buoni ingaggi.

Guardando il sito della Lega a giugno andranno in scadenza di contratto: Una buona formazione.
Lupatelli in porta   Dianelli  Falcone Negro Pancaro in difesa Grella Corini De Ascentis Abeyon a centrocampo   Ventola e Vieri in attacco.

Ma c’è ne sono altri, folta sarà  la pesca nel mercato degli svincolati.Ma bisogna fare alla svelta.
A 48 ore dalla fine del campionato uno si è già piazzato Giacomo Tedesco a Catania

                       www.nostalgia.it   Lino Marmorato