Stampa
09
Set
2011

Stasera scatta il Campionato di serie A

Pin It

 altSchizza il campionato non per i calciatori ingaggiati, sono 94 quelli che arrivano dall’estero, rare prime stelle che dovrannoabituarsi al campionato italiano. Potrebbe essere l’annata dei giovani, come suggerito da Fergusson , poco per

scelta, tanto per necessità. Schizza l’annata calcistica per gli stadi ,stile Juve, che dovranno diventare teatri e non più arene. Milan Lazio apre il girone di andata , con Aquilani(Milan) che si porta avanti dicendo non sono un “Pirlo”, Nocerino(Milan) che prende il numero 22…quello di Kaka; per la Lazio primo esame finestra… per Lotito e Mister Reya orfani di Zarate.


Sull’altra sponda del Tevere Totti parla tramite il web e non con il telefonino ed annuncia: “sto con Luis Enrique” l’allenatore dei giallorossi. Non scatta il campionato dei non possessori della Tessera del Tifoso, neanche per le partite casalinghe dopo l’ennesima prova di forza del Ministero degli Interni e dell’Osservatorio sulle manifestazioni sportive: tutte bizzarrie perché si invocano stadi senza barriere. La speranza per i senza la Tdt sarà la Roma, se riuscirà con delle speciali card elettroniche per gruppi di partite ad aggirare e dribblare le norme. Per non ingannare nessuno la special card, ma per tutte le gare interne della Roma era stata bocciata lo scorso primo settembre. La speranza il Viminale ha riaperto un tavolo di confronto.

Genoa: tutti presenti al Pio Signorini .Gli unici assenti contro l’Atalanta domenica prossima per il debutto in campionato saranno Merkel e Ze Eduardo, per Dainelli possibilità di andare in panchina. Malesani già da ieri giocando contro la Primavera ha incominciato a preparare la partita tatticamente. Indipendentemente dai numeri tattici il trainer rossoblu dovrà confrontarsi domenica prossima con una squadra con un solo lato debole l’attacco, con un centrocampo ed una difesa in grado di dare parecchio fastidio e non farà l’alchimista.

La caccia al biglietto per Genoa Atalanta è iniziata, la corsa all’abbonamento meno. Il Genoa probabilmente prolungherà la campagna abbonamenti e potrebbe studiare qualche formula per il nucleo familiare : gli unici giustificati causa la crisi ad non aver ancor rinnovato l’abbonamento. Atalanta: dopo un solo anno di purgatorio l'Atalanta ha riguadagnato la serie A vincendo il campionato di serie B dello scorso anno con tre giornate di anticipo, una promozione nemmeno festeggiata ed un’estate soffocata dal calcio scommesse che ha visto coinvolto la sua “icona” Doni. Partenza con l’handicap per i lombardi nel campionato 2011-2012 con – 6 in classifica,con il suo capitano squalificato per 3 anni. Società arrabbiata avvilita che ha dovuto fare tutto negli ultimi giorni del calciomercato per cercare di salvare il prossimo campionato. Per risalire alla svelta la classifica il Presidente Percassi ha dovuto mettere mano al portafoglio e rifondare il centrocampo bergamasco con giocatori di quantità e qualità: Brighi dalla Roma e Cigarini dal Napoli . L'acquisto più costoso di Percassi (7 milioni di Euro) è stato Maxi Moralez, che dovrà mostrare di fare la differenza innescando le punte, saltando l'uomo e dando qualità e imprevedibilità che orfana di Doni avrà bisogno di un leader tecnico. I dubbi su El Enano arrivato dal Velez squadra argentina, restano, anche dopo il buon inizio di campionato tra Coppa Italia e amichevoli. Riuscirà un giocatore, più piccolo di Giovinco, di appena 160 cm e di 55 kg a fare la differenza in un campionato fisico come la serie A? L’altro dubbio atalantino è Denis , attaccante generoso ma poco lucido sotto porta anche se le alternative non mancheranno: Tiribocchi su tutti , il giovane Gabbiadini nuova stella dell’Under 21 e Ardemagni.

L’Atalanta è una squadra, sulla carta, tosta e compatta, brutto cliente per l’esordio del Genoa al Ferraris, con l’innesto in difesa di Lucchini ex Samp e Andrea Masiello ex Bari e Genoa, forte sulle corsie laterali. Il tecnico Colantuono può scegliere uomini e moduli per affrontare il prossimo campionato. Per ogni ruolo ha valide alternative ai presunti titolari : in difesa. Capelli e Bellini, a centrocampo Carmona e Caserta, sugli esterni si giocano il posto Padoin, Schelotto, Ferreira Pinto, assente contro il Genoa, e Bonaventura Colantuono ha dubbi tattici dopo aver perso la qualificazione in Coppa Italia in casa con il Gubbio al terzo turno, perdendo 4 a 3 , giocando con uno spocchioso 4 3 2 1. Tatticamente il tecnico orobico preferisce giocare con il 4 4 1 1, modulo ben oliato lo scorso anno con Moralez dietro all’unica punta Denis. I dubbi e l’ago della bilancia con Schelotto ancora in ritardo di condizione è la posizione del figliol prodigo bergamasco Bonaventura, classe 89, visto giocare centrocampista nella Primavera contro il Grifone, trequartista all’antica nel Padova e lo scorso anno utilizzato spesso esterno della quattro sia a destra che a sinistra. Gli altri dubbi di Colantuono, in difesa Lucchini o Capelli e a centrocampo Carmona o Cigarini.

Genoa Atalanta sarà diretta da Rizzoli di Bologna, sulla carta il miglior direttore di gara a disposizione del designatore Braschi. Con il Genoa l’architetto di Bologna(diciamo) sfortunato… negli ultimi due anni in un rocambolesco Genoa Fiorentina 3 a 3 che costò per una manciata di secondi la qualificazione Champions ai rossoblu e lo scorso una topica colossale regolamentare(non sfortunato) a Parma: fallo di mano di Zaccardo in area nel primo tempo, giocatore già ammonito alcuni minuti prima: rigore giusto provvedimento tecnico, nessun provvedimento disciplinare nei confronti del difensore del Parma , era da rosso(chiara occasione da gol), bastava un giallo. Partita finita 1 a 1 . Iniziata la crisi di Gasperini.

Sampdoria: Garrone senior sale a Bogliasco per ringraziare la squadra e soprattutto tifosi per i 17.039 abbonamenti staccati e gli oltre 20000 presenti contro il Gubbio. Nessun squalificato da parte del Giudice sportivo di Samp ed Empoli prossimo avversario. Sul campo piccoli acciacchi per Castellini, nuovamente colpito al naso e Palombo alla caviglia , in grado di recuperare per la trasferta toscana di Lunedì sera. Difficile il recupero di Gastaldello che continua a lavorare in modo differenziato. Il tecnico Atzori contro l’Empoli vorrebbe confermare la squadra della goleada al Gubbio, ma altri giocatori scalpitano per giocare, uno su tutti l’ultimo acquisto: Pasquale Foggia. La Samp fa gola alle Tv: alla 7ma giornata giocherà contro il Torino alle ore 20.45 del Venerdì, alla 9° giornata anticiperà all’ora di pranzo della domenica contro il Sassuolo. ( LINO MARMORATO)