Stampa
02
Mag
2009

TATTICAMENTE IL 100∞ DE4RBY DELLA LANTERNA

Pin It

Gasperini contro la Samp può giocare con vari moduli e tattiche: 3 4 3 , 4 3 3 , rombo con Milaneto e Thiago in campo. Per Gasperini conta la scelta di un particolare schieramento che deve determinare il modo di muoversi e occupare gli spazi .
Considerato che il 3 4 3 di Gasperini è molto leggibile da parte degli allenatori avversari, nel derby di andata il tecnico rossoblu mettendo in mostra una partita oscena dal punto di vista della qualità, ma capolavoro dal punto di vista tattico, ha molti dubbi come schierare la sua squadra contro la Samp, domenica sera.
All’ andata il Genoa, giocò praticamente senza ali , un 5 3 2 che prevedeva: gabbia su Cassano che si apriva con Biava e si chiudeva con Rossi e Milanetto,marcature quasi ad uomo a centrocampo di Thiago a Sammarco vertice basso della Samp, Milanetto e Juric  contro Del Vecchio e Franceschini, in attacco Sculli e Milito di punta.

Ripeterà lo stesso schema  anche alla luce degli ultimi cambiamenti blucerchiati ?
I dubbi: Bocchetti o Criscito difensore di sinistra, ma Gasperini che è uomo di calcio avrà capito l’errore di Bocchetti in Bologna Genoa, che ha stoppato e sbagliato  il pallone, in occasione del rigore,  con il piede “marcio”(in gergo si chiama così) il destro e lo riproporrà.
Con Bocchetti in campo rimane un altro dubbio se opterà per  il modulo
dell’andata:  Rossi o Mesto subito in campo. Qualora decidesse di giocarsi la partita con il 3 4 3  preferito, fuori Milanetto, ed  un’attaccante esterno tra Palladino e Sculli con Milito  e dentro contemporaneamente Mesto e Rossi, sulla corsia di destra a creare  superiorità con le sovrapposizioni.

Mazzarri contro il Genoa cercherà di coprire la debolezza di tutto il campionato la corsia di destra. Palladino e Stankevicius, coloro che si sono alternati hanno dato prova di non fare bene, alla Maggio,  la fase difensiva e offensiva .
Contro l’Inter ha provato la soluzione Raggi sulla corsia di destra a centrocampo , il compito dell’ex Palermo era solamente quello di fare la copertura difensiva, liberando gli inserimenti,  con meno corse, di  Sammarco.
Un’altra soluzione per Mazzarri , può darsi in corso di partita, Del Vecchio al posto di Sammarco, preferito perché è più affidabile nella fase difensiva. Del Vecchio nella prima parte di campionato era colui che si inseriva da centrale per i tagli di Cassano.
Con l’arrivo di Pazzini il primo taglio del “Talento di Bari”  è per il bomber, il secondo per Sammarco, che si inserisce centrale a destra, e non più per l’esterno di destra,  che nel girone di andata,  era preferibilmente al Ferraris,  Padalino.
Vista la formazione di Samp Cagliari e le assenze mirate in vista del Derby, contro il Grifo dovrebbe giocare la stessa formazione che si è guadagnata a S.Siro la Finale di Coppa Italia, con il solito  unico dubbio chi giocherà  sulla corsia di destra a centrocampo,  in tre per una maglia.

                  Buoncalcioderby a tutti !    Lino Marmorato