Stampa
24
Gen
2010

UDINESE SAMPDORIA 2 A 3. BELLA VITTORIA SENZA CASSANO

Pin It

La sfida tra squadre in crisi,  che nelle ultime otto gare avevano conquistato  rispettivamente 5 e 6 punti l’ha vinta Del Neri, non perché a lasciato a casa Cassano, ma perché la squadra lo ha seguito dimostrando di non voler essere Cassano dipendente.
Non è  mancato  certo di coraggio al  tecnico di Aquileia, dopo  due mesi senza vittorie  e con la sua panchina traballante prendersi  il rischio di escludere dalla lista dei convocati Fantantonio per scelta tecnica, e puntare tutto sul  Pozzi.
Mai scelta fu più azzeccata, con l’ex attaccante dell’Empoli che si rivela l’uomo chiave per dare scacco matto a De Biasi.
Del Neri non ha sbagliato neanche i cambi nella seconda parte della gara  che gli hanno  permesso di vincere la partita, ma una Samp così aggressiva, sotto di un gol ed in  trasferta non è nella memoria, non solo,  di questo campionato.
L’uomo della partita è stato Pozzi, alla prima da titolare e al posto non  di uno qualsiasi Cassano, non ha fallito l’importante appuntamento,lottando ,svettando nel giuoco aereo e mostrando una condizione fisica invidiabile.
Si procura il primo rigore ,realizzato da Pazzini, e nella ripresa e lesto a portare in parità la Samp.
Tre gol in trasferta i blucerchiati non li facevano dall’aprile scorso a Lecce e l’autore di una doppietta era stato Cassano.
Facile fare il titolo su Udinese Samp :   la quantita vince sulla qualità in casa blucerchiata la Friuli.
Udinese Samp è stata un bella partita ed anche piena di emozioni e di rigori concessi e non concessi.
Vedere la Samp affrontare in trasferta una partita con coraggio e a viso aperto non è nella memoria dei tifosi della Doria.
Del Neri , senza Cassano, ha avuto una risposta positiva  dalla squadra che ha voluto dimostrare che il barese non è indispensabile.  
I giocatori della Doria in Friuli hanno fatto capire che   per un   team  che arrivava da 6 sconfitte consecutive in trasferta la miglior medicina è lo spirito di squadra.
Dopo la  partita del Friuli  è bene non fare voli pindarici perché Storari ha salvato il risultato e la fase difensiva si è fatta trovare scoperta e graziata  centralmente qualche volta di troppo. Se Cassano sta fuori, Cacciatore deve migliorare ed attualmente non  può fare il difensore in Seria A.
La vittoria della Samp ad Udine probabilmente non allenterà la tensione in casa blucerchiata e a Bogliasco.
Dopo il trionfo di Del Neri nel suo Friuli, il titolo del prossimo film al Mugnaini  potrebbe essere una “poltrona per due”.
Se Venerdi scorso  Del Neri ha avuto coraggio escludendo Cassano , le sue prossime  decisioni per la gara Samp Atalanta dovranno essere doppiamente coraggiose nell’inserire Cassano e lasciare fuori Pozzi, o viceversa, a meno che per dimostrare che la Legge in casa della Doria è uguale per tutti non metta in panchina Pazzini, autore del gol su rigore contro l’Udinese, ma sempre lo stesso Pazzini non al massimo con Cassano o senza.
Se Del Neri è stato coraggioso nella decisione su Fantantonio  adesso toccherà a Marotta e la Società  non trovarsi impreparata a ripetere il bis del gelo tra Del Neri e Cassano successo ai tempi della Roma, che causo danni nello spogliatoio e la perdita della panchina a Del Neri