Stampa
30
Set
2011

Verso Parma Genoa

Pin It

altGenoa ieri partitella  in famiglia , ma carte mischiate da Malesani. i dubbi del tecnico rossoblu sono quelli di iniziosettimana: la sostituzione di Dainelli squalificato, se opterà per un calciatore di piede destro i candidati sono Bovo e Granqvist, qualcosa dipenderà se il Parma si schiererà con una

 punta o due, altrimenti Moretti con Khalazde, il rinnovo della fiducia al centrocampo formato da Kucka, Veloso e Costant o l’inserimento in mediana uno tra Seymour(se il Parma giocherà con il 4 3 2 1 come ieri nell’amichevole contro il Noceto con Giovinco tra le linee) o il lancio di Merkel, in attacco il solito ballottaggio Caracciolo, Pratto , ma alchimia diversa frulla nella testa del Male.

In difesa dovrebbe rientrare Rossi a destra , per quanto riguarda la fascia sinistra ancora ballottaggio tra Moretti e Antonelli. Dustin j. in campo se giocherà dal primo minuto Biabiany entrato nell’amichevole del giovedì del ducali alla mezz’ora della ripresa. Dopo aver perso due gare di fila Colomba ha abbandonato per la prima volta in stagione, comprese le amichevoli il 4 4 1 1 , nell’amichevole del giovedì contro il Noceto, schierando un 4 3 1 2 con Valdes, il cileno bergamasco lo scorso anno emigrato allo Sporting di Lisbona a centrocampo e Pellè ex Az squadra olandese in ripresa dopo l’infortunio. Scalpita anche l’ex Palladino rientrato domenica scorsa nel secondo tempo contro la Roma. Ma non è escluso che alla fine il tecnico si affidi ancora al 4-4-2. Dirige Damato di Barletta.

PARMA: L’ultima partita il Parma ha perso al Tardini contro la Roma di Luis Enrique. Quattro partite , tre sconfitte ed una vittoria allarmano i ducali che si consolano con il calendario che non ha dato una mano affrontando e perdendo con Juventus, Fiorentina e Roma. Sono solo alibi : l'undicesimo posto finale dello scorso campionato ha ingannato i crociati, per tre quarti la stagione scorsa è stata un vero e proprio tormento . Una squadra incapace di trovare la propria identità sotto la gestione di Pasquale Marino, giunto in Emilia sbandierando proclami di calcio offensivo ed esonerato a inizio aprile dopo un clamoroso rovescio interno contro il Bari ultimo in classifica e futuro retrocesso. L’arrivo di Colomba ha dato subito i suoi frutti, ma l’inizio di questo campionato, la gestione del tecnico sempre orientata alla concretezza, con un modulo molto arcigno, il 4 4 1 1 con un centrocampo composto solo da incontristi non sta dando i suoi frutti specialmente in fase difensiva : già incassati 9 reti. I soli 3 gol incassati nelle 12 partite amichevoli pre campionato sono una chimera anche se sono arrivati rincalzi di valore come Santacroce, Brandao, Rubin in difesa . In attacco i problemi non mancano al tecnico Colomba, se non segna Giovinco è notte fonda.

Contro la Roma nel 4 4 1 1 hanno giocato Giovinco alle spalle di Floccari con la novità Biabany sull’esterno per contrastare Jose Angel terzino giallorosso, nel mezzo del campo Morrone e Galloppa per dare sostanza e qualità. Risultato zero o zero in tutto, con la Roma che faceva tanto possesso del pallone e il Parma che giocava solo di rimessa sfruttando la velocità della “formica atomica” e Biabiany. Per vedere qualcosa di diverso tra i ducali c’è voluto il gol della Roma e i cambi di Colomba. Fuori Galloppa e Floccari dentro Jadid marocchino ex Brescia e Crespo infortunato dopo sette minuti. Anche con i cambi l’unica occasione gol ai ducali è arrivata sul filo di lana , capitata sui piedi di Biabiany che dopo aver seminato gli avversari ha calciato a lato nella versione “tragico Egidio” vista tante volte lo scorso anno al Ferraris, quando militava in blucerchiato.

Colomba dice di aver imparato la lezione contro il Napoli e di porvi rimedio alla svelta. Colomba cambierà modulo ? 9 gol subiti , 2 sconfitte consecutive, giocare per non dare mai spazio agli avversari porta solo pareggi quando non prendi il gol; dentro un regista per fare giuoco dovrebbe essere la prima priorità dei ducali anche se la sterilità offensiva con l’infortunio di Crespo , la non forma di Floccari, il rientro solo da questa settimana per infortunio di Pellè , non dovrebbe scemare in poco tempo.( LINO MARMORATO)