Stampa
07
Ott
2011

Verso Sampdoria Sassuolo

Pin It

ALT La Samp contro il Verona ha continuato a dare la sensazione di essere una squadra incompiuta. Una squadra appellata come corrazzata da tutti gli avversari non può permettersi di non battere un calcio d’angolo e di creare punizioni dal limite: i palloni inattivi sono il sale di

qualsiasi grande squadra. La Samp non crea giuoco e i 16 gol realizzati sono un specchio per le allodole: 6 sono stati realizzati al Gubbio , 6 arrivati con dei calci di rigore, per di più la difesa ha incassato 7 reti, troppi rispetto alle squadre che la precedono in classifica . La Samp del Turnover di Verona, per necessità, troppo provinciale , sarà cambiata dal tecnico Atzori contro il Sassuolo domenica all’ora di pranzo. Per vincere contro i ragazzi di Pea, il tecnico blucerchiato non potrà affidarsi solamente alla qualità del suo reparto offensivo.

Il Sassuolo arriverà a Genova con le caratteristiche che non piacciono e reclamizzate nelle sue interviste ad Atzori: squadra, corta, cinica che affiderà tutte le sue possibilità alle ripartenze, termine nuovo che significa sempre: difesa e contropiede come ai tempi del Paron. Volta squalificato leva un ballottaggio al tecnico dentro Costa con Gastaldello. Gli altri dubbi sulle corsie esterne della difesa a destra si giocano il posto Rispoli, Padalino e Dessena a sinistra Castellini e Accardi. Castellini potrebbe essere alzato sulla mediana , spostando Semioli a destra . Rientrano da turnover Palombo e Obiang. Confermati davanti Pozzi e Bertani.
Stasera sotto la Lanterna iniziano i festeggiamenti per le nozze d’oro del Club Fedelissimi:Ad aprire i tre giorni di Festa ci saranno Palombo e Bertani. Sassuolo Pescara 1 a 1 nel mercoledì infrasettimanale. Primo pareggio stagionale per Sassuolo e Pescara, al termine di una gara vivace e combattuta. Soltanto due gol ma mille occasioni da gol al Braglia dove i rimaneggiati uomini di Zeman riescono a strappare un pareggio che impedisce al Sassuolo di andare al secondo posto in classifica. Difficile giocare contro le squadre di Zeman, ma dopo il gol arrivato al 15’ secondo del primo tempo , gli emiliani hanno fatto l’errore di abbassarsi troppo davanti alla propria area, dimostrando una super difesa in grado di chiudere tutti gli spazi ma in difficoltà negli uno contro uno con i peperini del Pescara.

Il Sassuolo la squadra di Pea ex allenatore vincente della Primavera blucerchiata è una delle più interessanti realtà di questa Serie B. Sassuolo spietato specialmente in trasferta, l’ultima squadra a pagare dazio è stato il Varese. Mister Pea è stato bravo a miscelare la qualità e la quantità della squadra, distribuendole bene dove servono sul terreno di giuoco. Altro merito del tecnico aver collegato con i “vecchi” del Sassuolo, lo spirito dei giovani . Il Sassuolo si presenta al Ferraris dopo aver già vinto tre partite su 4 in trasferta e sempre con le stesse armi: utilitaristico e cinico. Pea è bravo a preparare le partite cercando di tirare furori un asso dalla manica in ogni partita per sorprendere l’avversario e la carta vincente nelle trasferte vinte sono stati i gol lampo di chi è partito dalla panchina. Il modulo preferito degli emiliani è il 4 3 3 , con un centrocampo di lotta con Coffee(ex rossoblu vincente con la Primavera), Magnanelli e Valeri, in attacco un terzetto di peperini con Marchi perno centrale e Boakie(altro rossoblu Primavera) e Masucci ai suoi lati.

Contro la Samp non ci saranno Carl Valeri impegnato con la nazionale dell’Australia e Karim Laribi aggregato all’Under 20 italiana, ma in compenso recuperano , anche se non al top della forma reduci da infortuni collaudati giocatori per la cadetteria: Bianco, Noselli, Bruno, Donazzan e Cinelli ( LINO MARMORATO)