Stampa
08
Gen
2011

VIGILIA DI SAMPDORIA ROMA E CESENA GENOA

Pin It

Sampdoria Roma: L’ Aperitivo dell’ultima giornata di campionato del girone di andata si giocherà alle ore 12.30 al Ferraris. A Bogliasco si aspetta il transfer per Macheda e la guarigione di Pazzini colpito dall’influenza .Soliti problemi di scelta per il tecnico Di Carlo con i soliti ballottaggi tra Mannini, Koman e Guberti sulle corsie laterali.
Roma: Giallorossi al Ferraris con il 4 3 1 2 e probabilmente con Totti in panchina.
Menez dietro le due punte Borriello e Vucinic,  in campo dal primo minuto.
Unico assente Pizarro in Cile a curarsi, sostituito da Leandro Greco.
Difesa confermata  e centrocampo affidato a Daniele De Rossi con Perotta incursore.
Direttore di gara Rocchi di Firenze .
 
Cesena Genoa: Romagnoli con il morale alle stelle dopo la doppietta di risultati  contro il Cagliari prima di Natale, e la vittoria in trasferta di Brescia, nel giorno della Befana,  assente nel tabellino dal 1990.
Squadra al gran completo per Mister Ficcadenti che può anche scegliere chi far giocare a centrocampo tra Caserta e Appiah.
Confermati gli altri 10/11 delle  ultime due vittorie.
Genoa: Palacio e Sculli sono abili e arruolati per lo staff medico,  difficilmente però verranno utilizzati in Romagna, viste le precarie condizioni fisiche,  con rischio di ricadute.
Probabilmente convocati per fare gruppo, dopo la partenza di Toni,  e possibilità di utilizzo in corso di partita .
Formazione non in alto mare, tuttavia ancora da decidere per Mister Ballardini nella rifinitura di oggi.
Il cambio tattico  in corsa  di Ballardini contro la Lazio  ha inciso sull’economia del giuoco,  non del risultato.
Ballardini contro il 4 3 3 dei romagnoli,  agile sulle corsie laterali con Giaccherini e Jimenez  due pesi piuma e potente in attacco con i giganti Bogdani o Budan, potrebbe optare nuovamente per il 4 4 2.
I ballottaggi : Milanetto-Veloso a dirigere le operazioni a centrocampo e fino ad ieri Jankovic –Moretti sulla corsia laterale di sinistra, ma il romano colpito da influenza ha ingarbugliato le mosse tattiche di Ballardini.
Un problema in più per il tecnico rossoblu,   pensare bene all’utilizzo,  dopo 72 ore dalla gara con i capitolini,  del serbo reduce da uno stop di 14 mesi. Il candidato ad alzarsi  sulla corsia laterale per la  sostituzione di Moretti e Jankovic e Mesto, con l’innesto di Chico in difesa.
In attacco tre giocatori per due maglie: Destro, Rudolf e Boakie, i primi due favoriti.
Arbitra Gervasoni di Mantova e la seconda assistente  è Romina Santuari di Trento una signorina alla seconda apparizione in Serie  A,dopo l’esordio dello scorso anno in Bari Parma.
Calciomercato rossoblu. Tutti a caccia del sostituto di Toni.
I nomi circolanti tutti giocatori tra i 25 e 1 28 anni hanno un caratteristica in comune , quelli che hanno giocato in Serie A, difficilmente hanno raggiunto la doppia cifra nella classifica cannonieri.
Al Grifo nei prossimi sei mesi in attacco non serve una scommessa  o un  “tapullo”, occorre un  bomber  che la butti dentro.
Tanto per scommettere, dopo aver passato le ferie natalizie davanti al Televisore  ed a leggere i titoloni sui giovani del  Barcellona ed Arsenal, perché non giocarsi le carte dei baby  rossoblu nel girone di ritorno del campionato e non solo in attacco, ma anche a centrocampo.
D’altronde se il Milan è in testa alla classifica con Merkel e Strasser, giocatori della Primavera, anche il Grifo  può tentare la carta della giovinezza
Toni, solito e ripetuto  ritornello alla presentazione in maglia bianconera come nei 13 precedenti trasferimenti in carriera:” Sono stracontento , è un sogno , ho voluto fortemente questa squadra , ho sempre fatto gol e li farò anche qui”.
L’unica novità nel trasferimento alla Vecchia Signora che Toni ha rinunciato ad  un milione di euro , che giocherà per incentivi. Sicuramente da buon calciatore imprenditore   avrà  fatto bene i suoi calcoli sul ritorno di immagine che avranno le sue  attività collaterali nel campo della moda, giocando in bianconero.
   ( LINO MARMORATO)