Stampa
12
Dic
2009

A NATALE LE AZIENDE PIUí RESPONSABILI SOSTENGONO LE CASE DEL SOLE DI TERRE DES HOMMES

Pin It

Milano. Fineco, Norda, e Gelsia sono le prime aziende italiane che hanno deciso di sostenere  le Case del Sole di Terre des Hommes, centri per la protezione e lo sviluppo dell'infanzia in difficoltà situati strategicamente in aree dove maggiore è il rischio di abbandono scolastico e di sfruttamento nel lavoro minorile e nella prostituzione.  “Queste aziende italiane hanno fatto proprio il concetto di responsabilità sociale d'impresa e oggi investono sul futuro”, dichiara Paolo Ferrara, Responsabile Comunicazione e Raccolta Fondi di Terre des hommes Italia. “ Il sostegno delle Case del Sole si traduce direttamente  in istruzione e salute per migliaia di migliaia di bambini e adolescenti in paesi come:  il Mozambico, il Nicaragua o l'Iraq, dove povertà, pandemie o guerre, condannano molti minori ad abusi, tratta e violenza, malattie e sfruttamento.

 Le Case del Sole sono centri di aggregazione sociale a disposizione di tutta la popolazione dei villaggi e offrono ai bambini protezione, educazione informale, cure mediche, sostegno psicologico e alimentare. Sono ‘Case’ in tutti i sensi, perché permettono a migliaia di bambini di crescere in un ambiente sicuro e adatto alla loro età. Attualmente Terre des Hommes gestisce delle Case del Sole in Africa (Mozambico e Costa d’Avorio), Medio Oriente (Iraq, Giordania, Libano, Palestina) e America Latina (Colombia, Ecuador, Nicaragua e Perù).

 FinecoBank, prima banca diretta in Italia e primo broker online in Europa,  ha organizzato una campagna di solidarietà natalizia a sostegno di 4 organizzazioni, tra cui appunto Terre des hommes Italia, per le sue case del sole in Mozambico. I clienti di Fineco potranno donare con un semplice bonifico, mentre i semplici visitatori del sito www.fineco.it,  potranno effettuare la donazione utilizzando le coordinate di ciascuna Associazione riportate nell’area pubblica del sito.

 Il Gruppo Gelsia, multiutility nel campo dell'energia, ha adottato per tutto il 2010 la Casa del Sole di Yopougon (Centre Amis de Coeur), non lontano da Abidjan, Costa d'Avorio. In particolare, la struttura sostenuta da Gelsia si occuperà di favorire l’inserimento scolastico di circa 400 bambini che vivono nelle bidonville di Yahosey e Doukouré, provenienti dalle famiglie più marginali, che hanno difficoltà di apprendimento e socializzazione, attraverso la promozione di attività socio educative, sportive e culturali a carattere comunitario.
 
Il Gruppo Norda, fra le principali società nel settore acque minerali, è stata la prima azienda a sostenere una delle cinque Case del Sole in Mozambico. Dopo una campagna pubblicitari a livello nazionale, Norda ha voluto comunicare questo sostegno al pubblico direttamente sul prodotto: sui fardelli di acqua naturale da 1,5 e 2 litri e su un’etichetta appositamente dedicata, dove l’immagine Norda è accompagnata dalle informazioni essenziali riguardanti il progetto “Le Case del sole”.