Stampa
25
Giu
2010

A SAVONA E ALBENGA VISITE E CONSULENZE GRATUITE PER CHI SOFFRE DI INCONTINENZA

Pin It

Il 28 ed il 29 giugno, in occasione della Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell’incontinenza, presso le strutture ospedaliere di Savona e Albenga visite e consulenze mediche gratuite per chi soffre di questa patologia. Lunedì 28 giugno, la S.C. Ginecologia e Ostetricia del Presidio Pietra -Albenga, diretta dal Dott. Andrea Zolezzi, offrirà visite uroginecologiche  gratuite prenotando al numero 0182. 546308 dalle 13.00 alle 14.00.
Le visite verranno effettuate dalle 8.00 alle 14.00, presso l’Ambulatorio di Ginecologia situato al 1° piano dell’Ospedale di Albenga.

Martedì 29 giugno il personale medico della S.C. di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale San Paolo, diretta dal Dott. Salvatore Garzarelli, in qualità di Centro Accreditato FINCO, sarà a disposizione per visite gratuite alla popolazione femminile da prenotarsi presso la Segreteria di reparto allo 019.8404338 oppure telefonando al numero verde 800.050415.
Tali visite verranno effettuate presso il padiglione Astengo, 2° Piano, Ambulatorio di Uroginecologia, dalle ore 8.00 alle 13.00 e dalle ore 14.00 alle 17.00.


L’incontinenza urinaria è un grande tabù sociale, sconfiggerla o semplicemente limitarla significa migliorare la “qualità di vita” delle persone che ne soffrono.

La Giornata, promossa dall’Associazione pazienti FINCO (Federazione Italiana Incontinenti) e dal Ministero della Salute, patrocinato da Regioni, Province ed ASL, ha lo scopo di promuovere l’attenzione e l’informazione sui problemi delle persone incontinenti e di quanti sono coinvolti, direttamente o indirettamente, nelle loro problematiche quotidiane.
La giornata nasce con l’intento di sviluppare iniziative che aiutino ad allargare la possibilità di guarire dalla malattia o, quantomeno, di conviverci con dignità.

L’iniziativa è certamente utile per informare e sensibilizzare non solo sugli aspetti medici, ma anche sulle implicazioni psicologiche legate all’insorgenza e alla gestione di questa patologia