Stampa
28
Giu
2010

AURELIA BIS SAVONA PARTE IL PRIS

Pin It

Il Programma regionale di intervento strategico per la realizzazione delle opere infrastrutturali comincerà con l'acquisizione degli edifici da demolire nel tratto interessanto ai lavoriAl via l’utilizzo del Pris, il Programma regionale di intervento strategico per favorire la realizzazione delle grandi opere infrastrutturali, per il tratto da Savona ad Albisola Superiore dell’Aurelia bis. Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture Ezio Chiesa, che ha dato seguito alla richiesta del sindaco di Savona Federico Berruti.
L’attivazione del Pris servirà per acquisire gli edifici collocati nei comuni di Savona, Albissola Marina e Albisola Superiore e ricollocare abitanti e attività economiche. 
La legge regionale del 2007 riconosce ai proprietari un indennizzo di circa 42 mila euro che si va ad aggiungere al valore di mercato della casa,  per favorire una realizzazione veloce dell’opera e garantire socialmente proprietari e inquilini, aiutandoli ad affrontare il costo del cambio di abitazione.
“In questo momento – ha spiegato l’assessore Chiesa – la commissione regionale  di coordinamento del Pris di Savona e Albisola sta definendo la rispondenza ai requisiti previsti per legge, sulla base del tracciato della strada il cui progetto è già stato definito. Entro i prossimi mesi verrà siglato un accordo di programma per individuare le unità abitative da espropriare e le attività economiche da ricollocare e i lavori partiranno entro fine anno”.
I finanziamenti necessari saranno stanziati da Anas, il soggetto attuatore dell’infrastruttura.