Stampa
13
Mar
2010

BONARDA, BARBERA E DOLCETTO I VINI PIUí VENDUTI NEI SUPERMERCATI IN LIGURIA

Pin It

VERONA. Bonarda (Lombardia), Barbera (Piemonte) e Dolcetto (Piemonte) sono nell’ordine i vini più venduti, in volume, nella Grande Distribuzione (Gdo) in Liguria. Lo riferisce l’anteprima della ricerca che Veronafiere ha commissionato all’istituto IRI-Infoscan sull’andamento del mercato nel 2009 e che verrà presentata a Vinitaly 2010 (8-12 aprile )  I primi dati già consentono di tracciare un bilancio dell’andamento nel 2009 delle vendite di vino nella Grande Distribuzione, fornendo statistiche sulle vendite di vino confezionato, delle bottiglie a denominazione d’origine, del vino da tavola, delle “bollicine” e delle mezze bottiglie. Dalla ricerca emerge che l’italiano medio sceglie sempre più di acquistare tra gli scaffali del supermercato le bottiglie di vino a denominazione d’origine (Doc, Docg, Igt) spendendo in media 3 euro a bottiglia: non solo aumentano del 3,9% le vendite delle bottiglie da 0,75 lt, ma cresce la fascia di prezzo da 5 euro in su, facendo registrare un aumento dell’8,5% (in volume). Al contrario, le vendite di vino “da tavola” registrano una flessione del – 2,1%. Bene le bollicine con un aumento medio del 3,3% in volume (cala lo champagne ed aumenta del 5,3% lo spumante italiano metodo classico). Non sfondano invece le mezze bottiglie, le cui vendite nei supermercati scendono del 6% (sempre in volume).

 Ma quali sono i vini più venduti nella Grande Distribuzione?

Ecco la classifica di Iri Infoscan dei vini più venduti in assoluto in Italia, in volume, realizzata incrociando i dati relativi a tipologia di vino e territorio per i vini a denominazione d’origine in bottiglia da 0,75 l. (Doc, Docg, Igt), nell’ordine: Lambrusco, Chianti, Montepulciano d’Abruzzo, Barbera, Nero d’Avola, Sangiovese, Chardonnay, Bonarda, Trebbiano, Merlot, Vermentino, Cabernet, Muller Thurgau, Prosecco, Dolcetto.                                                                                                                                                                               

Diversa, invece, la classifica Iri Infoscan dei vini emergenti, cioè quelli che nel 2009 hanno fatto registrare il maggior tasso di crescita, nell’ordine: Negroamaro, Syrah, Bianco di Custoza, Morellino di Scansano, Soave, Prosecco, Vermentino, Gutturnio, Castelli Romani, Bonarda  (si veda, in allegato, l’anteprima della ricerca Iri Infoscan, 4 tabelle).