Stampa
19
Feb
2010

CAGLIARI. ECCO LA FIERA DEL FUTURO, GIOVEDI' LA PRESENTAZIONE

Pin It

Come sarà la fiera della Sardegna nel prossimo futuro? Alla domanda risponderanno i dirigenti della Fiera, autorità politiche e tecnici nel corso di un convegno in programma venerdì 25 febbraio al Palazzo dei Congressi della Fiera. Ma soprattutto gli architetti Eeduard Mijic di Rimini, Aldo Vanini di Cagliari e Franco Bernardini di Roma, primi tre classificati del concorso di idee bandito dalla Fiera per il futuro della rassegna merceologica internazionale di viale Diaz. “Un convegno – ha anticipato il presidente Giani Biggio – dal titolo molto esplicito (facciamo il futuro della nostra fiera) per mettere a confronto esperienze, progetti e opportunità della più importante rassegna fieristica della nostra isola e presentare, in una mostra, i tre progetti vincitori. Cioè di come sarà la fiera dell’immediato futuro, un futuro sul quale i dirigenti della fiera aprono un ampio dibattito con tecnici, politici ed esperti anche di altre realtà fieristiche nazionali e anche con i sardi, ed in particolare i cagliaritani, su come sarà la fiera dei prossimi anni.”
Insomma una nuova fiera per la città e la Sardegna che sono cambiate e meritano quindi che anche la Fiera cambi per essere ancora, dopo sessant’anni, la vetrina sempre aggiornata ed accogliente di tutta la Sardegna. Vetrina delle nuove opportunità che il mondo può offrire alla Sardegna nell’era della globalizzazione, ma con un occhio di riguardo alle produzioni tradizionali che a buon diritto vogliono inserirsi nei mercati internazionali con le proprie peculiarità.
La giornata di venerdì 26 in programma nel Palazzo dei Congressi, sarà aperta dai saluti del presidente della Fiera Gianni Biggio, del presidente della Camera di Commercio Giancarlo Deidda, del sindaco Emilio Floris e del presidente della Provincia Graziano Milia, quindi seguirà l’illustrazione dei tre progetti primi classificati e da una tavola rotonda su un tema che lega l’ammodernamento della Fiera della Sardegna allo sviluppo di una Città, di una Provincia, di una Regione al centro del Mediterraneo. Tavola rotonda coordinata da Renato Sangiuliano, vicedirettore del Tg1, con Giancarlo Carnelli Project Manager Banca Infrastrutture Innovazione Sviluppo, l’architetto Gianni Campus, assessore all’Urbanistica del Comune di Cagliari e l’architetto Cesare Casati, direttore della rivista “L’Arca”, docente presso della facoltà di architettura dell’Università La Sapienza di Roma, Lorenzo Cagnoni, presidente dalla Fiera di Rimini, Raffaele Cercola, presidente dell’Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, Paolo Fadda, presidente Autorità Portuale di Cagliari, Alberto Scanu, presidente della Confindustria di Cagliari e Antonio Tilocca presidente della Sfirs. Insomma tutti gli enti interessati ad avere nella Fiera uno strumento sempre nuovo per lo sviluppo della Sardegna. 
Alla tavola rotonda faranno seguito gli interventi di Tore Cherchi, presidente Anci Sardegna, de deputato Paolo Fadda della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati, di Massimo Fantola docente della Facoltà di Ingegneria di Cagliari, del senatore Piergiorgio Massidda e dell’ingegnere Maria Lucia Bayre, assessore regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.
La giornata sarà chiusa dalle conclusioni di Adolfo Urso vice ministro dello Sviluppo Economico e del presidente della Regione Ugo Cappellacci.
Nella hall del Palazzo dei Congressi sarà allestita la mostra degli elaborati presentati al concorso di idee per la nuova fiera, che potrà essere visitata dal pubblico anche nella giornata di sabato 27 dalle ore 10 alle ore 18.