Stampa
20
Apr
2010

CARTIERA ROMANELLO E CANTIERI BAGLIETTO. INCONTRI PER USCIRE DALLA CRISI

Pin It

VARAZZE. Martedì intenso di incontri per la grave situazione di due realtà industriali presenti sul territorio cittadino. Oggi alle 12 si è svolto un incontro presso la sede della Provincia di Savona, tra i lavoratori della Cartiera Romanello di Varazze, le organizzazioni sindacali , l’Unione Industriali, l‘Amministrazione  Comunale ed i vertici della Provincia, per valutare lo stato attuale dell’industria varazzina e le iniziative da mettere in campo da parte di tutte le istituzioni al fine di portare a soluzione nel minor tempo possibile il grave stato di crisi in cui versa questa realtà industriale e che coinvolge circa novanta posti di lavoro, presenti tra diretto ed indotto.
Per l’Amministrazione Comunale sono presenti il Sindaco Prof. Giovanni Delfino, il Vicesindaco Andrea Valle, che ha la delega per le attività produttive, e l’Assessore Gerlamo Carletto.
La delegazione comunale si sposterà poi negli uffici dei Cantieri Baglietto dove, alle ore 14, insieme con il Presidente della Provincia Angelo Vaccarezza, incontreranno il neo Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, alla presenza dei lavoratori coinvolti nello stato di crisi, le organizzazioni sindacali e la proprietà dello storico marchio della nautica italiana.
Anche in questo caso l’incontro servirà per aggiornare il punto sulla situazione sulle recenti novità riguardanti l’aggiornamento del piano industriale presentato dalla proprietà alle banche creditrici al fine di ottenere nuovo credito e maggiori opportunità per il rilancio dell’azienda varazzina. Il sostegno delle banche risulta di fondamentale importanza per portare l’azienda al di fuori della crisi che ha investito l’intero settore della nautica e che ha avuto conseguenze anche sul Gruppo Baglietto in termini di calo delle commesse e di riduzione del fatturato.
Anche qui si discute sulla situazione precaria di circa quaranta dipendenti del sito varazzino, più un significativo numero di persone legate all’indotto.