Stampa
28
Ago
2010

CCS IN GIOCO PER LíAFRICA

Pin It

GENOVA.  Un nuovo negozio di giocattoli sarà a disposizione dei bambini di Genova a partire dal prossimo lunedì 30 agosto. CCS Italia (Centro Cooperazione Sviluppo Onlus) aprirà un punto di riferimento per i piccoli genovesi in Via di Scurreria, dove si trova la sua nuova sede, con giocattoli semplici ed educativi, in legno proveniente da piantagioni certificate FSC (Forest Stewardship Council) e prodotti


senza attività di sfruttamento. Saranno inoltre disponibili i prodotti  ‘Sottobanco’, il primo kit di articoli a filiera etica per la scuola realizzati secondo i principi del commercio equo, con materiali ecologici o riciclati per offrire varie opportunità di scelte consapevoli a ragazzi di diverse età e classi scolastiche. Tutto il ricavato delle vendite del negozio andrà a sostegno dei progetti di CCS Italia: i bambini di Genova potranno così contribuire a migliorare le condizioni di vita dei 17.000 bimbi attualmente seguiti dalla Onlus genovese in Zambia, Mozambico, Nepal e Cambogia. Il nuovo punto vendita sarà anche un luogo di incontro e di informazione, dove in futuro si organizzeranno eventi per mamme e piccini.

Questa è sola una delle iniziative che nel corso dei prossimi mesi CCS Italia proporrà alla città per rendere i bambini sempre più protagonisti e attori attivi di un cambiamento che la Onlus genovese ritiene fondamentale. “Ogni bimbo ha diritto all'infanzia, non solo quelli che nascono in famiglie agiate. Noi lavoriamo per garantire questo diritto a un numero sempre maggiore di bambini nel mondo”. A parlare è il presidente di CCS Italia Stefano Zara, che aggiunge:  “Questo negozio non vende dei semplici giochi, ma vuole essere un punto di ritrovo per tutte quelle persone che vogliono saperne di più sulle condizioni di vita di milioni di bambini nel mondo che ancora oggi, malgrado ci siano stati dei passi avanti, non hanno accesso all'istruzione e che sono malnutriti con gravi ripercussioni sul loro sviluppo. Nei prossimi mesi organizzeremo iniziative in piazza e concerti per sensibilizzare tutti i genovesi. Contiamo molto su una nutrita partecipazione.”

Sono quasi 9 milioni i bambini che ancora muoiono ogni anno prima di compiere il quinto anno di vita. Oltre 140 milioni di bimbi soffrono di malnutrizione, circa 100 milioni in età scolare non ricevono un’istruzione e si stima che 150 milioni di bambini e ragazzi tra i 5 e i 14 anni siano impiegati nel lavoro minorile.*

*Fonte dati: Rapporto Unicef del 20 novembre 2009.

 CCS Italia (Centro Cooperazione Sviluppo Onlus) nasce a Genova nel novembre 1988 come associazione di solidarietà internazionale senza scopo di lucro, laica, apartitica e aconfessionale, impegnata nei Paesi del Sud del mondo e in Italia con progetti dedicati a migliorare le condizioni di vita dei bambini nell’ambiente in cui vivono, attraverso iniziative concrete di sostegno alla loro educazione, al loro benessere e al loro sviluppo.


Attraverso le mappe satellitari il sostenitore può visualizzare la posizione esatta della località in cui vive il minore che sostiene a distanza o dove viene realizzato il progetto a cui ha contribuito con una donazione. Sul sito inoltre, è possibile trovare informazioni aggiornate sulle scuole e sulle località in cui CCS Italia opera in Mozambico, Zambia, Nepal e Cambogia (centri d’intervento), foto dei collaboratori, video e immagini legate all' attività. Anche attraverso le testimonianze di operatori, volontari e sostenitori che si sono recati in viaggio in questi paesi, è possibile conoscere più da vicino la vita dei protagonisti dei progetti: i bambini e le loro comunità.