Stampa
23
Apr
2010

CHIRURGIA DELL'OBESITA' UN CORSO A GENOVA

Pin It

Trattamento chirurgico dell’obesità patologica e dei difetti di parete nel paziente obeso. “Il trattamento chirurgico dell’obesità patologica e dei difetti di parete nel paziente obeso” è il tema del corso di formazione per medici di medici di medicina generale in programma sabato 24 aprile dalle 9 presso l’Hotel Bristol di Genova. L’evento, organizzato dal Dipartimento delle Specialità chirurgiche di ASL3 Genovese, diretto dal professor Roberto Giua, si propone di far conoscere ai medici le attività dell’Ambulatorio per il Trattamento Multidisciplinare dell’Obesità Patologica di ASL3, attivo da più di un anno presso l’ospedale Villa Scassi, e di avviare con questi importanti interlocutori del processo assistenziale un percorso di condivisione delle linee guida inerenti tale tipo di chirurgia, evidenziando le possibilità offerte ai pazienti, le patologie che possono essere associate ad una obesità patologica e quindi le aspettative di vita del paziente obeso e gli effetti della chirurgia bariatrica sulla sindrome metabolica (diabete).
Per affrontare una ovvia morbilità aumentata, caratteristica del paziente obeso, l’ambulatorio per il Trattamento chirurgico dell’Obesità Patologica, diretto dal dottor Andrea Denegri, si avvale di un team multidisciplinare appositamente formato comprendente diverse figure professionali: dietologo, dietista, endocrinologo, gastroenterologo, chirurgo, psichiatra, psicologo, oncologo, pneumologo, cardiologo, diabetologo. Nel centro di Villa Scassi si eseguono, sia in tecnica laparoscopica sia in tecnica open, interventi di posizionamento di palloncino intragastrico, bendaggio gastrico e by-pass gastrico, con risultati e complicanze in linea con la letteratura e con i risultati riportati dalla Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità. Vengono effettuati anche interventi di plastica per laparocele con tecnica mini-invasiva, che consente un’ottima ripresa del paziente, un buon controllo del dolore e riduzione significativa delle recidive.
Il corso costituisce anche un momento propedeutico all’attivazione di una collaborazione diretta con i Medici di Medicina Generale per l’avvio sul territorio di attività volte a prevenire l’obesità e le patologie correlate ed un percorso di conoscenza al fine di una corretta gestione del malato operato, in modo da conoscere le complicanze più frequenti il cui tempestivo trattamento offre garanzie di un maggior successo nelle cure.