Stampa
15
Giu
2010

ENTI LOCALI. DA OGGI NUOVA GOVERNACE DEL TERRITORIO, PADRINI PROVINCIA E PREFETTURA

Pin It

Genova.  Prefettura, provincia, comunità montana e dieci comuni della val Trebbia e dell'alta val Bisagno hanno firmato un accordo, un protocollo d'intesa nel linguaggio burocratico, che ha invece un forte significato innovativo. Si tratta di un progetto pilota, che in futuro potrebbe riguardare altre cinque zone omogenee della provincia di Genova (le due coste ante e post Portofino, valle Scrivia e Val Polcevera, valle Stura e Fontanabuona) per analizzare e soprattutto risolvere i  principali problemi dei piccoli comuni. Dallo smaltimento dei rifiuti, alla gestione degli appalti, alla polizia municipale, ai servizi anagrafici.
"Si tratta - ha sottolineato il prefetto Francesco Antonio Musolino di un'adesione volontaria da parte dei comuni, non
solo al tavolo interistituzionale, ma anche ad ogni singolo progetto".
Il prefetto ha ricordato come su un piccolo comune incidano molte altre autorità, oltre quella civica: provincia, comunità montana, prefettura, regione, stato, unione europea e poi quelle non territoriali come Inps,
Inail, agenzia delle entrate e così via. Troppo perché una piccola amministrazione possa risolvere da sola tutte le necessità della sua popolazione.
Non poteva mancare nella formulazione del'intesa la provincia, che ha nel suo dna questa vocazione di assistenza ai piccoli comuni. "E' un nuovo modo di governare il territorio - ha detto il presidente Repetto - A fronte di sempre minori risorse bisogna razionalizzare. Penso che la stazione appaltante unica, la manutenzione delle strade, le consulenze sui progetti siano i primi passi, ma sono molti i settori d'intervento, ad esempio quello dei rifiuti in cui ci possiamo impegnare. Inoltre potremmo fare massa critica nei rapporti con le grandi aziende come Enel, imprese di telecomunicazione e la Rai".
Oltre prefettura e provincia hanno firmato l'intesa la comunità montana e  i comuni di Bargagli, Gorreto, Fascia, Montebruno, Propata, Rondanina,Torriglia, in giornata arriveranno anche le firme di Davagna e Rovegno. Come ha ricordato il decano dei sindaci l'avvocato Elio Varni, ora manca il passaggio nelle rispettive giunte, ma tutti i
sindaci si sono dichiarati non solo entusiasti, ma anche impazienti di accelerare i tempi.