Stampa
27
Gen
2010

GIORNALISTI DEL MEDITERRANEO, AL VIA LA SECONDA EDIZIONE

Pin It

BARI - La Puglia,  da sempre cardine di un costante interscambio tra molteplici culture, con la prevista istituzione dell’Area di Libero Scambio del Mediterraneo” vedrà incrementare ulteriormente quel ruolo di laboratorio interculturale tra i numerosi paesi che sulle sponde del Mediterraneo vi si affacciano, paesi che aspirano alla valorizzazione delle differenze storiche, linguistiche e culturali.
In questa prospettiva si svolgerà la seconda edizione del Concorso Internazionale “Giornalisti del Mediterraneo”, promosso dall’Associazione “Terra del Mediterraneo. Arte, cultura e Comunicazione” L’evento gode del patrocinio dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, del Ministero delle politiche Europee, dell'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, del Segretariato Sociale Rai e di AnsaMed, oltre al patrocinio delle Ambasciate di Spagna, Turchia, Polonia, Portogallo, Ungheria, Cipro, Svezia e Slovacca, nonché, di Università italiane, Centri Culturali e Istituzioni regionali, nazionali e internazionali.

“Alla prima edizione – spiega Tommaso Forte, Giornalista e Presidente dell’Associazione “Terra del Mediterraneo” e ideatore del Concorso – sono giunti oltre 120 lavori provenienti da tutta Europa e dall’area Mediterranea. Molti sono arrivati dalla Turchia, dalla Romania, dal Portogallo e dall’Albania. Quest’anno contiamo di migliorare i risultati dello scorso anno. La professione giornalistica è in forte evoluzione, anche i “ferri del mestiere” sono cambiati, per questo abbiamo voluto istituire una sezione volta a valorizzare le giovani firme del giornalismo, più avvezze all’uso della rete e delle nuove tecnologie, quelle che permettono ai repoter di divulgare le notizie in tempo reale e quindi anche in maniera più utile, come nel caso delle calamità naturali”. E' possibile scaricare il bando dal sito www.terradelmediterraneo.it e chiedere informazioni chiamando il numero 346.82.62.198.

Il concorso si articolerà in quattro sezioni: Missioni di Pace dell'Italia all'Estero; Solidarietà, Soccorso e Impegno Civile; Immigrazione, Integrazione, Accoglienza; Giovani Talenti e Web.

Nell’ambito della manifestazione, riceveranno il Premio “Caravella del Mediterraneo” i giornalisti Toni Capuozzo, inviato di guerra e vice direttore del TG5; Domenico Nunnari, vice direttore del TGR; Antonio Fatiguso dell’Ansa di Tokyo; Gina Di Meo, inviata di guerra freelance; Arcangelo Moro, fondatore e primo direttore in Kosovo, durante la missione Joint Guardian, di Radio West  la prima emittente radiofonica nella storia delle Forze Armate Italiane. Il Premio “Caravella del Mediterraneo” rappresenta l’incrocio dei mari e delle culture del Mediterraneo, protagonista millenario di scambi commerciali, linguistici e sociali tra Oriente ed Occidente.

Presidente della Giuria sarà Lino Patruno, editorialista de La Gazzetta del Mezzogiorno.