Stampa
23
Dic
2009

IL GRUPPO CARIGE UTILIZZA IL QR CODE PER GLI AUGURI NATALIZI

Pin It

Si chiama QR code ed è l’ultima novità nel campo della comunicazione interattiva. Tradizionalmente attenta alle innovazioni, anche nel settore della tecnologia, Banca Carige utilizza questo strumento (acronimo di quick response) in occasione degli auguri natalizi su periodici e manifesti. Erede del codice a barre, il QR code è nel concreto un “quadratino” intelligente che, quando viene fotografato dall’obiettivo di un telefonino, si anima a comando e aziona dei dispositivi che finora, per il loro contenuto digitale, non avrebbero potuto essere veicolati dai messaggi tradizionali.
Per il potenziale comunicativo incorporato il QR code si sta facendo sempre più strada nel mondo della comunicazione di prodotto e di marca, rappresentandone una delle più interessanti innovazioni.
Pronta a farsi interprete e promotrice delle tecnologie più avanzate legate al web Banca Carige è tra le prime aziende italiane, in particolare nel mondo creditizio, a cogliere le opportunità offerte da questa novità. Fotografando con il telefonino il QR code inserito sulle pubblicità dei quotidiani e sull’insegna augurale che il Gruppo bancario genovese ha collocato presso il molo nazionale dell’aeroporto di Roma Fiumicino, l’utente entra nel sito www.carige.mobi e improvvisamente sul paesaggio natalizio oggetto della campagna inizia a scendere la neve ed il paesaggio si anima.
“E’ un modo originale e, riteniamo, simpatico di avvicinare la nostra clientela a questa nuova modalità di relazionarsi con la Banca – spiega il Dirigente della Comunicazione di Banca Carige, Antonello Amato – Uno strumento semplice e pratico che pensiamo abbia potenzialità notevoli. Presto con un solo click sul cellulare sarà possibile acquisire informazioni sui prodotti o sulla nostra rete di vendita. Come già sperimentato da alcuni gruppi multinazionali, riteniamo che il QR code giocherà nel futuro un ruolo importante nella trasmissioni delle informazioni e nell’approccio con il grande pubblico. Un canale che potrà supportare e rafforzare quel rapporto diretto con le persone che Carige da sempre privilegia, e che riteniamo sia il reale punto di forza del nostro Gruppo”.